San Severo-Fratelli d’Italia su emergenza giovani

54

Pellegrino e Zuppa: “Giovani a rischio”

san severoSAN SEVERO (FG) – “L’ennesima lite tra ragazzi sfociata nel sangue di una sparatoria. Quanto accaduto a San Severo, in una centralissima piazza della città, dimostra che è davvero giunto il momento di correre ai ripari. Non sarà certo una marcia per la legalità, come quella avvenuta lo scorso anno, a contrastare e fermare la criminalità dilagante. C’è bisogno di una maggiore presenza delle forze dell’ordine da una parte e, dall’altra, della collaborazione delle istituzioni preposte alla formazione dei giovani. Ciò che è avvenuto nella cittadina foggiana, purtroppo, non è un fatto isolato bensì un ulteriore esempio di un malessere diffuso tra i giovani a cui dover porre urgentemente riparo”. Queste le dichiarazioni della coordinatrice nazionale del Dipartimento Tutela Vittime di Fratelli d’Italia Cinzia Pellegrino.
Conclude Antonella Zuppa referente provinciale: “Non dobbiamo, certo, attendere il prossimo evento delittuoso per ricordarci che la questione della sicurezza per noi sanseveresi è prioritaria, grave e concreta. Nel contempo è necessario far comprendere ai giovani il valore della vita perché morire a diciassette anni per una banale lite non è concepibile. Probabilmente si è persa di vista una realtà fatta di valori e ideali che solo il cordone che unisce famiglia, scuola e associazioni è in grado di ripristinare. I ragazzi fin da bambini, poi, dovrebbero essere indirizzati verso la legalità quella stessa legalità che noi cittadini invocano da tempo e che non deve rimanere una chimera. Non vogliamo più svegliarci la mattina e leggere certe notizie.”