Film e mostre tra Gallipoli e Lecce per il premio Oscar Anthony La Molinara

conferenza stampa

I dettagli

LECCE – Innamorato di Gallipoli. “Quando sono qui mi sembra di stare a casa”. Anthony La Molinara, artista poliedrico di spessore internazionale, regista, attore, produttore, premio Oscar nel 2005 per gli effetti speciali di Spiderman 2, è “sbarcato” meno di un anno fa nella città jonica. In men che non si dica è scattato il colpo di fulmine: “Una città è come una donna, se ti piace ti colpisce subito al cuore”. E così è stato. Un innamoramento anche professionale. Non a caso La Molinara è pronto ad avviare alcuni progetti cinematografici che vedranno come protagonista Gallipoli. Il primo è stato presentato questa mattina al ristorante Il Pettolino, fiore all’occhiello della ristorazione salentina. Si tratta del film “Lo chef”, una pellicola che sarà interamente girata tra Gallipoli e Lecce. Top secret i nomi degli attori. Di sicuro ci sarà Giancarlo Giannini. “E’ un thriller – ha spiegato il regista statunitense – che parla di ossessioni e torbidi intrecci che sfociano nella psicologia del complesso di Edipo”. Le riprese del film inizieranno nei primi mesi del 2020. “Qui a Gallipoli c’è una luce speciale. Da fotografare ogni dieci minuti per cogliere il momento più bello”.

Anthony La Molinara – nato a Teramo e trasferitosi da bambino, con i suoi genitori, prima in Pennsylvania e poi in California – è un artista a tutto tondo, capace di trasformare in oro quello che tocca. Ed è pronto a fare un altro regalo al Salento, una mostra al Museo Castromediano con le sue pitture, i suoi disegni e le sue sculture realizzate nel corso degli anni e ora in giro per il mondo. “Dopo la visita al cantiere del ‘Castromediano’ – ha spiegato Gigi De Luca del Dipartimento Turismo, Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia – è scattato l’amore verso questo luogo. Nella pinacoteca allestiremo una grande mostra con tutte le sue opere”. Luca Bandirali, consigliere di Amministrazione Apulia Film Commission e docente Universitario Dams Unisalento, ha rimarcato invece la stanzialità narrativa di Anthony La Molinara capace di scrivere “un nuovo capitolo di una narrazione che sta realizzando con noi e per noi. Una presenza di grande ispirazione che riesce a fare rete continuando a scrivere progetti e a cercare storie nel nostro territorio”.

Lamolinara oramai sembra essersi integrato nel tessuto gallipolino. “Si è instaurato un dialogo costante tra la comunità e l’artista – spiega il sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva – Il fatto che il Maestro riconosca la bellezza del territorio e cerchi di acquistare casa per diventare un cittadino gallipolino a tutti gli effetti mi riempie di orgoglio”. Anthony La Molinara è al lavoro su altre due pellicole che accenderanno i riflettori su Gallipoli: “Il senso del mare” e una storia sui fantasmi della città jonica.

Alla conferenza stampa ha preso parte anche Matteo Spada in rappresentanza dei commercianti gallipolini.