Emergenza Covid, Bari ringrazia il Corpo Militare Acismom

28

acismom

BARI – E’ l’ora dei sorrisi e dei ringraziamenti. Tra quanti si sono spesi anima e corpo per cercare di fronteggiare al meglio l’emergenza Covid e offrire un aiuto concreto ai cittadini c’erano anche i volontari del Corpo Militare Acismom, un Reparto Speciale Ausiliario dell’Esercito Italiano con compiti di supporto sanitario ai reparti dell’Esercito ed alla popolazione civile in caso di pubbliche calamità, che ha sede presso la Caserma Artale di Cecchignola a Roma.

Giovedì 2 e venerdì 3 luglio 2020, in occasione della visita del Comandante del Corpo Militare Acismom, Generale di Brigata Mario Fine – legata principalmente alla volontà di incontrare e ringraziare il personale dell’Unità Territoriale Puglia del Corpo Militare, in prima linea durante l’emergenza sanitaria da febbraio a giugno a favore della popolazione – si sono svolti vari incontri a livello istituzionale nel corso dei quali il Comandante ha ricevuto attestati di stima per l’impegno e l’abnegazione di tutto il personale.

Il primo incontro è avvenuto presso il Presidio Ospedaliero della Asl Bari Sud “Di Venere” alla presenza del dottor Carlo De Ruvo e del dottor Luigi Fino, in rappresentanza della direzione sanitaria, della dottoressa Ilde Sanelli della direzione amministrativa e del dottor Paolo Caradonna, già Ufficiale medico del Corpo militare, nel ruolo di Ambasciatore.

Nel corso dell’iniziativa il Generale Mario Fine ha ricevuto un attestato di ringraziamento per l’opera dei volontari che nel momento più buio del Covid hanno scelto di restare al fianco di medici e infermieri impegnati nel triage a sostegno della popolazione. Lo scambio è continuato con la consegna della Medaglia del 140° anniversario di Costituzione del Corpo Militare, un brindisi di saluto ha suggellato lo spirito di fratellanza tra le due Istituzioni.

Ricevuti a Palazzo di Città, i militari del Corpo Militare Acismom hanno ricevuto un attestato di encomio consegnato dall’assessore al Welfare del Comune di Bari .Francesca Bottalico che ha così voluto ringraziare il Comando Generale del Corpo Militare per il servizio volontario offerto durante la pandemia con il presidio presso la Mensa dei Poveri delle Suore di Madre Teresa di Calcutta, il presidio all’Emporio Solidale di via Peucetia, sede dell’hub del Comune di Bari, la distribuzione capillare di farmaci, alimenti e bevande, oltre alla cura e alla consegna di buoni-farmaci e buoni-spesa ad anziani e famiglie in difficoltà residenti nel territorio metropolitano della città di Bari, grazie ai mezzi dell’Esercito messi a disposizione.

In Capitaneria di Porto, in un clima di collaborazione, è stato firmato invece il protocollo d’intesa che porterà il personale del Corpo Militare a curare la formazione sanitaria del personale della Capitaneria di Porto di Bari che in cambio ne curerà la formazione nautica.
Presenti alla firma i due Comandanti, il Generale Mario Fine del Corpo Militare Acismom ed il Comandante amministrativo Giuseppe Meli della Capitaneria di Porto di Bari, il Comandante in Seconda della Capitaneria, Capitano di Vascello Attilio Maria Daconto ed il Responsabile della Unità Territoriale Puglia, Tenente Giuseppe Cianciola.

Infine, il Generale di Brigata Mario Fine ha potuto incontrare il personale del Corpo Militare presso la Caserma Picca – sede del Comando Militare Esercito Puglia, dove è ospitata la sede dell’Unità Territoriale Puglia – dove è stato accolto dal Comandante Generale di Brigata Giorgio Rainò che ha speso parole di apprezzamento per l’impegno dei volontari che vestono con orgoglio l’uniforme dell’Esercito di cui fanno parte.

Nell’Incontro, svoltosi nella Sala Azzurra della Caserma Picca , nel pieno rispetto delle regole di distanziamento sociale, è stata formalizzata la costituzione della Unità Territoriale Puglia che avrà il compito di supporto sanitario e logistico sul territorio pugliese sia dei Reparti dell’Esercito che dei cittadini in caso di pubbliche calamità.