Barletta, dal 18 al 27 novembre 2022 la mostra “Ditelo ai bambini”

21

castello svevo barletta

Nei sotterranei del Castello le opere realizzate utilizzando oggetti in plastica,  recuperati dalle  spiagge, ma anche da abbandoni di rifiuti di vario genere presenti lungo la fascia costiera

BARLETTA – Da venerdì 18 a domenica 27 novembre 2022 nei sotterranei del Castello di Barletta si terrà la mostra “Ditelo ai bambini”, ideata, organizzata e realizzata da Antonio Binetti, sub ambientalista, in collaborazione con il raggruppamento Ripartiamo da Ariscianne(SIGEA Puglia-APS, Italia Nostra sezione di Barletta, Legambiente circolo di Barletta,Fra storia e Natura) e il contributo di diverse associazioni e di numerosi artisti barlettani. La mostra vede la luce anche grazie al patrocinio del Comune di Barletta e di ARPA Puglia, che ha fornito supporto tecnico-scientifico. Diversi sponsor inoltre hanno generosamente contribuito all’evento.
Nel corso dei suoi monitoraggi sulle coste barlettane, Binetti ha incontrato diverse tipologie di rifiuto disperse nell’ambiente da mani distratte, inconsapevoli ma anche – troppo spesso – in malafede.
L’idea della mostra “Ditelo ai bambini” nasce dalla convinzione che l’unico modo realmente efficace per rallentare, e possibilmente fermare, questa tendenza sia aumentare la consapevolezza negli adulti di oggi e soprattutto nei bambini, gli adulti di domani. L’intento è quello di illustrare la permanenza della plastica nell’ambiente e la sua pericolosità con installazioni create utilizzando oggetti di plastica raccolti su tutto il litorale barlettano, anche con la collaborazione di molte associazioni ambientaliste.
Oltre 15 artisti barlettani hanno contribuito con opere originali realizzate utilizzando oggetti in plastica, sempre recuperati dalle nostre spiagge, ma anche da abbandoni di rifiuti di vario genere, specie scarti del settore edile, presenti lungo la fascia costiera.
La plastica ha fatto la sua comparsa nella seconda metà dell’Ottocento, come sostituto resistente e a buon mercato dell’avorio. Da allora la chimica ha fatto passi da gigante, inventando materiali plastici dalle caratteristiche diverse per durezza, plasmabilità, trasparenza, consistenza, ma con una costante: l’estrema durabilità. Nei caroselli degli anni ‘60 con Gino Bramieri, il claim finale era: “Il vostro bagnetto di moplen non si rovina e non si consuma, perciò dura, dura a lungo”.
E, in effetti, quella promessa è stata mantenuta: sulle spiagge ancora si ritrovano giocattoli, flaconi, oggetti di plastica che hanno 40, 50, 60 anni. Oggetti di un materiale pensato per durare hanno finito per essere utilizzati una sola volta, proseguendo la propria vita nell’ambiente.
Per illustrare compiutamente questo ultimo punto, saranno esposti e raccontati molti oggetti, sempre ritrovati sul litorale di Barletta, risalenti fino agli anni ’50.
Sempre nell’ambito della mostra, ARPA Puglia organizza  quattro seminari, aperti a tutti, su problematiche ambientali relative alla gestione delle coste.
Saranno inoltre presentati, con la partecipazione degli Autori, il libro “Fatti albero”, del geologo e scrittore Alfredo de Giovanni, in occasione della campagna di Legambiente Festa dell’albero, e “I tre cittadini” del geologo Antonello Fiore, presidente di SiGEA, sull’importanza dell’educazione ambientale.

EVENTI:

  • Venerdì 18 novembre, ore 9:30 SALA ROSSA:
    Presentazione – Saluti istituzionali (Comune di Barletta – ARPA Puglia), presentazioni introduttive alla mostra a cura di ARPA Puglia e Associazioni Ripartiamo da Ariscianne (SIGEA Puglia, sub ambientalista Antonio Binetti, Italia Nostra sez. di Barletta, Legambiente circolo di Barletta, Fra Storia e Natura), la biblioteca ambientale di ARPA Puglia a cura di Maria Lucia Mongelli.
  • Lunedì 21 novembre, ore 16:00 SALA ROSSA:
    Qualità delle acque di balneazione, microplastiche e schiume a mare – Nicola Ungaro (ARPA Puglia)
  • Martedì 22 novembre, ore 10:30 SALA ROSSA:
    Le attività di ARPA Puglia nel monitoraggio degli odori – Magda Brattoli (ARPA Puglia)
    Martedì 22 novembre, ore 18:00 SALA ROSSA: presentazione del volume di Alfredo De Giovanni “Fatti albero” con la presenza dell’Autore
  • Mercoledì 23 novembre, ore 16:00 SALA ROSSA: Gestione delle biomasse spiaggiate, ecosistemi costieri barlettani nell’ambito degli studi condotti da ARPA Puglia – Enrico Barbone (ARPA Puglia)
  • Giovedì 24 novembre, ore 16:00 SALA CONFERENZE (EX CAPPELLA): Gestione sedimenti, con riferimento agli interventi di dragaggio e a quelli di ripascimento artificiale del litorale barlettano – Giuseppe Locuratolo (ARPA Puglia)
  • Sabato 26  SALA ROSSA Presentazione del libro “I tre cittadini” di Antonello Fiore (SIGEA-APS) con la presenza dell’autore

La mostra è gratuita, si deve pagare solo l’ingresso al castello, pari a 3 euro per i residenti e le altre categorie convenzionate. 1 euro per gli studenti accompagnati dagli insegnanti.
ORARI APERTURA: dalle 9 alle 19 (orari del Castello)
(per maggiori informazioni su orari e tariffe: del castello:
http://www.barlettamusei.it/orari_polo.html
Per informazioni e prenotazioni per seminari, laboratori e per visite di gruppo:
mail: ripartiamodaariscianne@gmail.com
telefono: Enrica 3517669399
Luisa 3206972887