Al Castello svevo di Bari il finissage della mostra di Omar Galliani

locandina mostra omar galliani

Apertura straordinaria in occasione delle Giornate della Valorizzazione dei Luoghi della Cultura (ultimo ingresso ore 22.00)

BARI – Lunedì 9 settembre alle ore 20.00 si concluderà la mostra dell’artista Omar Galliani Leonardesca, promossa dalla Direzione del Polo museale della Puglia e dalla Fondazione Musicale Vincenzo Maria Valente in partnership con Exprivia/Italtel, Via Della Spiga Milano, Indeco spa, con il supporto di Accademia di Belle Arti di Brera, Fondazione Puglia, Giuseppe Saverio Poli, Banca Popolare di Puglia e Basilicata, Università degli Studi di Bari, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale.

La mostra, inaugurata il 15 giugno presso le nobili stanze del Castello svevo di Bari e narrata in circa venticinque opere del Maestro, si inquadra come un omaggio a Leonardo Da Vinci, nel cinquecentesimo anniversario della scomparsa di una delle figure più rappresentative del Rinascimento.

L’evento conclusivo dell’esposizione, presentato da Barbara Mangini, avrà luogo presso il cortile del Castello e prevederà un concerto del Maestro Vincenzo Cipriani dal titolo “At time it is”.

Dopo due dischi, Weke music for piano & string ed Eclectic Inside, dedicati fondamentalmente alla composizione per pianoforte e string orchestra in crossover style, At times it is vuole essere un ritorno ad un processo creativo che mira, attraverso il trio jazz (piano, basso elettrico e batteria), la viola e il canto, alla essenzialità della forma e dello stile senza rinunciare ai tratti distintivi che da sempre caratterizzano lo stile compositivo di Vincenzo Cipriani, ovvero la voglia di raccontare storie attraverso la musica. Le composizioni, tra di loro differenti per stile, pathos e forma, si caratterizzeranno sempre da una struttura formale solida legata al jazz cameristico influenzato dal pop, funky, latin e alcuni stilemi ritmici e melodici tipici della cultura araba.

Vincenzo Cipriani da sempre è convinto che ciò che accomuna la musica dei nostri giorni, in particolare il jazz, e la musica del passato, in particolare quella barocca, è che in entrambi i generi è possibile suonare anche “ciò che non è scritto”. Da ciò è nata l’esigenza di omaggiare “a modo suo” due compositori del passato ma al contempo modernissimi come J. S. Bach e Girolamo Frescobaldi che hanno fortissimamente influenzato la sua formazione.

Il programma musicale della serata prevederà i seguenti interventi:

Cipriani trio viola & voice

Piano & composer Vincenzo Cipriani

Viola Piero Massa

El. Bass Frank La Capra

Drum Francesco Rondinone

Voice Emanuele Schiavone

La partecipazione all’evento è inclusa nel biglietto d’ingresso al sito (costo: € 9,00; riduzioni e gratuità secondo legge).

I posti a sedere sono limitati.

Per info:

Castello svevo di Bari

Piazza Federico II di Svevia, 4

Mail: pm-pug.castellosvevo@beniculturali.it