Taranto Vecchia, Labriola: “Riscattare dal degrado”

55

“Bene concorso di idee , ma doveroso concretizzare”

comune Taranto logoTARANTO – “Taranto vecchia è oggi in parte l’ombra di ciò che è stata in passato. Ai tentativi di rilancio, alle avvenute ristrutturazioni di importanti edifici storici, alle piccole attività turistiche di accoglienza che hanno aperto i battenti, si affianca infatti, come fossero due facce della stessa medaglia, un ambiente urbano degradato, dove a farla da padrone sono sporcizia e mancanza di sicurezza, dove sono ancora molti i palazzi pericolanti. Taranto vecchia è un luogo che è necessario continuare a riabilitare e a riscattare con mezzi efficaci, senza perdere altro tempo prezioso. Servono interventi che mettano in risalto la nostra arte, la nostra storia, le nostre tradizioni. In tal senso l a chiusura della soprintendenza operata dal Ministero e’ una scelta profondamente sbagliata. Accolgo con piacere il concorso internazionale di idee per rilanciare il nostro centro storico, iniziativa che rientra nel Contratto istituzionale di sviluppo per Taranto, timorosa, nel contempo, che le idee, una volta vagliate e premiate, rimangano semplicemente progetti nel cassetto. Le risorse pubbliche assegnate alla città ionica devono essere spese con intelligenza e tempismo, per dare il via da subito ad un percorso di ricostruzione sociale, economica e culturale. Auspico pertanto la massima determinazione delle Istituzioni a non fare perdere a Taranto importanti occasioni”, lo dichiara l’onorevole Vincenza Labriola, capogruppo per il Gruppo Misto in commissione Lavoro alla Camera.