Taranto, implementazione delle infrastrutture della base navale di Chiapparo

27

TARANTO – Nello specifico, in un primo tavolo informale sull’acquisizione o sulla rifunzionalizzazione e sull’utilizzo di aree demaniali, nel quadro della grande riqualificazione urbana e della diversificazione produttiva che si stanno operando per Taranto, il Sottosegretario Calvisi ha potuto confrontarsi, oltre che con l’Amministrazione comunale, con una delegazione della Soprintendenza per le Province di Brindisi, Lecce e Taranto guidata per l’occasione dalla Dirigente Maria Piccarreta, con il responsabile territoriale dell’Agenzia del Demanio Massimo D’Andria ed ovviamente con il Comandante del Comando Marittimo Sud Ammiraglio Salvatore Vitiello.

Sul tema, poi, dell’implementazione delle infrastrutture della base navale di Chiapparo, il primo cittadino ionico è tornato a confermare che ogni misura positiva ed ogni euro investito sull’attività della Marina Militare a Taranto rappresenta sicuramente un moltiplicatore di ricadute economiche per il sistema di imprese locale e per la definitiva emancipazione dalla monocultura siderurgica.

In un secondo tavolo dedicato alle istanze del mondo del lavoro e del comparto arsenalizio, invece, l’importante esponente di Governo ha avuto modo di incontrare le parti sociali e fare il punto sui temi del turnover e degli investimenti per il rilancio dell’opificio militare ionico.

Al termine dei lavori, il Sindaco Melucci ed il Sottosegretario Calvisi si sono impegnati ad aggiornare l’evoluzione delle tante pratiche di interesse comune per il dicastero e la città nel corso del prossimo autunno.