Sui Monti Dauni il pullmino dei diritti: visita a Monteleone

29

spi controllo pensionistico

Con “Nello”, lo SPI-CGIL ha fatto tappa anche a Celenza e Roseto, prossima tappa Casalvecchio. Accoglienza calorosa nel paese più alto della Puglia, e in tanti si iscrivono al sindacato

MONTELEONE DI PUGLIA (FG) – “Nello”, il pullmino rosso del Sindacato Pensionati Italiani SPI-Cgil, è in missione sui Monti Dauni. Dopo le tappe di Celenza e Roseto Valfortore, è stato a Monteleone di Puglia, il Comune più alto della regione con i suoi 842 metri sul livello del mare: 1000 abitanti, circa 300 anziani, tanta curiosità da parte dei cittadini e un’accoglienza davvero squisita da parte del sindaco Gianni Campese. “Dobbiamo ringraziare il primo cittadino e tutti i monteleonesi per averci accolto con ospitalità e calore”, ha dichiarato Franco Persiano, segretario generale SPI Cgil Foggia. Accanto a lui, a comporre la delegazione che per diverse ore si è messa al servizio dei cittadini per aiutarli a verificare le loro posizioni e i loro diritti previdenziali e fiscali, c’erano il segretario generale dello SPI CGIL Puglia Giovanni Forte assieme a Tina Trevisonne e Alfonso Ciampolillo. “I paesi dei Monti Dauni sono meravigliosi, ma scontano una condizione di difficoltà dovuta al sistema viario, dei trasporti e dei servizi”.