Senso Civico e Articolo Uno: “Programa

duo palasciano

I dettagli

BARI – Ottimizzazione del modello sanitario per una piena affermazione del diritto alla salute; tutela dell’ambiente e del paesaggio; politiche del lavoro con uno sguardo alle imprese giovanili e femminili; efficientamento del sistema dei trasporti e piena soluzione alle emergenze del comparto agricolo, Xylella in testa.

Sono le linee guida di convergenza programmatica tra i gruppi Senso Civico e Articolo Uno presentati questa mattina a Bari. Un primo passo verso un progetto organico, organizzato e completo in vista delle Regionali 2020 a sostegno della ricandidatura del presidente Michele Emiliano. Alla presentazione hanno partecipato per Senso Civico i consiglieri regionali Pino Romano, Sabino Zinni e l’assessore regionale Alfonso Pisicchio; per Articolo Uno il consigliere regionale Ernesto Abaterusso, l’assessore regionale Mino Borraccino, il presidente regionale Andrea Patruno e i segretari provinciali di Bari e Lecce, Vito Antonacci e Salvatore Piconese.

“Oggi facciamo un comune passo in avanti che parte dalle cose da fare. Un incontro tra esperienze diverse ma non distanti che guardano all’appuntamento regionale con affinità politico-programmatiche. Sanità, lavoro, welfare, politiche sociali, ambiente: abbiamo punti fermi comuni ed un comune giudizio sul Governo della Regione. A noi non appassiona il dibattito sulle Primarie, che appaiono più interne al Pd che di coalizione. Noi pensiamo alla Puglia di domani, e intendiamo caratterizzare fortemente la nostra presenza nella coalizione” spiega il consigliere regionale Pino Romano.

“In tanti ci chiedono come sia stato possibile mettere insieme due esperienze politiche così. Diverse. E noi rispondiamo con l’obiettivo che ci accumuna: la dimensione e la cura del territorio. Non è un semplice cartello elettorale, ma partiamo da una chiara piattaforma programmatica che può far diventare questa unione di intenti una sorta di laboratorio o di Ulivo Pugliese, le cui radici affondano in temi per noi centrali come la qualità della vita e la cura del cittadino attraverso sanità, lavoro e ambiente. Stiamo mettendo un nuovo seme nella politica pugliese, un seme che sta attirando l’attenzione di tantissimi amministratori locali che hanno voglia di far parte di questo campo di programmi, idee e cultura>> dichiara l’assessore Alfonso Pisicchio.

“In una fase in cui avanzano populismi, estremismi e una destra xenofoba, noi vogliamo una società più aperta, inclusiva e accogliente partendo dai bisogni delle comunità. Stiamo costruendo un bel percorso regionale>> dichiara il consigliere regionale Sabino Zinni.

Articolo Uno ha sempre avuto l’ambizione di fungere da stimolo per la nascita di un grande cantiere culturale, programmatico e politico che dia vita a una nuova forma di centrosinistra. È esattamente quello che stiamo facendo oggi in Puglia, mettendo insieme due esperienze politiche importanti che si sono sempre riconosciute e si riconoscono nella esperienza de l’Ulivo a dimostrazione del fatto che in politica non sempre si deve sfilacciare, ma ogni tanto si può e si deve comporre. Appoggeremo la candidatura di Michele Emiliano perché convinti che la maggioranza che ha governato la Puglia in questi anni ha fatto tante cose positive che devono essere valorizzare, così come siamo altrettanto consapevoli che su alcuni temi ancora molto c’è da fare: lavoro, agricoltura, sanità e trasporti, questo i temi principali del nostro programma. Vogliamo essere il perno della prossima campagna elettorale per fronteggiare la destra xenofoba e razzista che fino a qualche mese fa ha isolato l’Italia in Europa e nel mondo. La Puglia è una delle poche regione che può continuare ad essere governata dal centrosinistra. Non dobbiamo lasciarci sfuggire questa occasione” sottolinea il consigliere regionale Ernesto Abaterusso.

“Oggi a questo tavolo sono sedute persone che, pur con le loro storie, sono sempre state, sin da quando hanno iniziato a fare politica, nel centrosinistra e che hanno nelle loro biografie l’esperienza dell’Ulivo. Ed è proprio partendo da quell’esperienza che oggi cerchiamo di tenere insieme un pezzo importante del centrosinistra pugliese fondendo l’anima progressista a quella civica, consapevoli che su temi importanti quali lo sviluppo, l’agricoltura e il lavoro la visione è unica. La conferenza stampa di oggi vuole essere dunque il punto di partenza di un nuovo percorso. Da qui ai prossimi mesi continueremo ad aprirci al contributo di nuove personalità e soggetti che vorranno aderire e discutere con noi anzitutto del programma e solo successivamente delle candidature. Lo faremo con grande spirito di collaborazione perché consapevoli che i contributi che arriveranno saranno un valore aggiunto e ci aiuteranno a riportare il centrosinistra e Michele Emiliano alla guida della Puglia” spiega l’assessore Mino Borraccino.