Rubano un’auto e si schiantano contro un ulivo: uno finisce in ospedale, 2 in cella

7

BARI – Hanno rubato un’auto e poi, inseguiti dai carabinieri, hanno perso il controllo del mezzo e si sono schiantati contro un albero: uno dei tre ladri è finito in ospedale, gli altri due in carcere. E’ accaduto l’altra notte sulla strada provinciale 90, tra Sannicandro e Bitetto, nel Barese. Dopo circa 40 chilometri di inseguimento, il conducente dell’auto in fuga ha tentato manovre spericolate per seminare i militari dell’Arma ma, a causa della forte velocità, ha perso il controllo del mezzo andandosi a schiantare contro un ulivo. A bordo, hanno accertato i carabinieri, c’erano due uomini di Bitonto, un 48enne e un 41enne, già noti alle forze dell’ordine.

Un terzo complice, 53enne, che avrebbe avuto il ruolo di palo, viaggiava a bordo di un’altra auto, come una sorta di “scorta” del mezzo appena rubato. I due fuggitivi hanno riportato lesioni personali in seguito all’impatto e sono stati subito trasportati in ambulanza in ospedale e uno dei due è stato ricoverato per traumi più importanti nel reparto detenuti del Policlinico di Bari. Gli altri sono stati arrestati in flagranza e portati in carcere in attesa di convalida. Tutti e tre rispondono di rapina impropria e resistenza a pubblico ufficiale.