Riconoscimento dell’amministrazione comunale alla Payton Bari, vincitrice degli ultimi campionati regionali di nuoto

payton bari premiata a palazzo di città

Ecco com’è andata

BARI – Questa mattina, a Palazzo di Città, l’assessore allo Sport Petruzzelli ha consegnato un riconoscimento agli atleti della Payton Bari che quest’anno hanno concluso i campionati regionali di nuoto, assoluti e di categoria conquistando. il primo gradino del podio. Alla cerimonia sono intervenuti il presidente Alfonso Rossi e il coach Zbigniew Zywicky, insieme a una rappresentanza dei 100 atleti tesserati.

La Payton è nata nel 1976 dall’intuizione di Ugo Rossi, padre dell’attuale presidente, che ha costruito una piscina semiolimpionica con l’obiettivo di promuovere il nuoto e la pallanuoto. La Payton è diventata una società da primato sia nel nuoto che nella pallanuoto: a metà degli anni ‘80 ha portato la squadra di pallanuoto femminile in serie A e, nel 2010, la squadra di pallanuoto maschile in serie A2. Oggi i suoi atleti – Sofia De Serio, Mattia De Serio, Francesca Miolla, Giulia Guerra Montes, Michael Black, Jacopo Fantetti, Adriana Compierchio, Elena Compierchio, Irele Lacriola e Nicolò Capurso- parteciperanno ai campionati nazionali giovanili, assoluti e di categoria, in programma a Roma.

Pietro Petruzzelli ha sottolineato che “non c’è stata nessuna società barese di nuoto che abbia vinto quanto la Payton, una grande realtà che dopo 9 anni, quest’anno è tornata a vincere i campionati regionali” e ha ricordato i sacrifici necessari per raggiungere questi risultati: “La cosa bella è che non ci sono solo i più talentuosi che in una competizione singola hanno portato a casa il risultato ma ognuno dei ragazzi, con il proprio punteggio, ha contribuito alla vittoria della società”.

Ringrazio l’assessore Pietro Petruzzelli per averci concesso l’onore di essere qui per festeggiare questo successo – ha detto Alfonso Rossi -. È un riconoscimento al lavoro che questi atleti fanno ogni giorno, allenandosi con passione e costanza. Un segnale forte da parte dell’amministrazione comunale e uno sprone per questi ragazzi, che hanno un grande margine di crescita. Per me è anche un riconoscimento al nostro metodo di lavoro che ci permette di educare attraverso lo sport al rispetto delle regole, in maniera seria, ma sempre motivante”.

Dietro la cura di ogni atleta e la capacità di fare squadra alla Payton c’è il tecnico polacco Zibgniew Zywicki , che è intervenuto ricordando come questa importante vittoria sia solo una tappa verso il campionato nazionale.

L’assessore ha quindi consegnato una targa ad Alfonso Rossi e, a tutti i ragazzi presenti, un campanello da bici con le lettere del brand “Bari never ends”.