Conversano, Natale 2022: presentato il Presepe Vivente Medievale

10

Nel centro storico di Conversano il 17 e il 18 dicembre.Disponibile un percorso accessibile a chi presenta disabilità

CONVERSANO (BA) – Oltre 50 partecipanti fra figuranti, attori e rievocatori che porteranno i visitatori ad immergersi in una speciale Santa Natività ambientata nel medioevo. Quella stessa atmosfera che vissero nel 1223 coloro che assistettero al primo presepe vivente della storia, a Greccio, su iniziativa di san Francesco d’Assisi.
Il 17 e il 18 dicembre 2022 il PRESEPE VIVENTE MEDIEVALE fra i vicoli del centro storico di Conversano ci riporterà indietro nel tempo. E’ questo l’obiettivo dell’iniziativa promossa dall’associazione SensAzioni del Sud con il Gruppo Storico Città di Conversano, inserita dall’Amministrazione Comunale nel calendario “Borgo di Natale”.
Un’iniziativa che sarà anche 100% accessibile grazie alla predisposizione di un percorso alternativo per chi presenta disabilità. Perché la bellezza e la cultura non conoscano barriere.
I dettagli del progetto sono stati illustrati questa mattina, 11 dicembre, ai piedi della scalinata del Convento di San Benedetto di Conversano, presso 7000 Caffè.
Presenti i rappresentanti istituzionali di Conversano con il Sindaco Giuseppe Lovascio, gli organizzatori e le realtà associative coinvolte nel progetto.
Gabriele Corianò, Direttore Artistico del progetto, ha evidenziato: “Il Presepe Vivente Medievale rientra nel lavoro che l’associazione porta avanti tutto l’anno sul fronte della rievocazione storica perché intendiamo raccontare la nascita di Cristo ambientandola nel 1223, l’anno in cui fu allestito il presepe a Greccio da parte di San Francesco d’Assisi, quindi in pieno medioevo. L’obiettivo non è soltanto far conoscere la storia dal medievale al barocco della Città di Conversano ma la storia in generale, permettendo ai visitatori di osservarla da vicino e di “viverla”. Da un punto di vista teatrale e scenografico cercheremo come sempre di allestire al meglio il nostro centro storico che già si presta benissimo a questa ambientazione e, tramite un percorso in alcune parti diverso rispetto allo scorso anno, intendiamo far scoprire o ri-scoprire alcune vie del borgo che sono molto belle e caratteristiche ma che di solito non sono toccate dagli eventi o dal passeggio”.
A nome dell’associazione SensAzioni del Sud è intervenuto il vice presidente Nicola Filipponio che ha rinnovato “i ringraziamenti all’Amministrazione Comunale che per il secondo anno di seguito crede in questo progetto e a quanti sostengono in vari modi l’iniziativa, dagli sponsor ai residenti del centro storico. Fondamentale è l’apporto di tutti i soci dell’associazione SensAzioni del Sud e del Gruppo Storico, oltre a quanti ci sono vicini, come la Fondazione d’Arti e tutti i gruppi che anche da fuori – Bari, Fabriano, Melfi ma anche dall’Abruzzo – verranno a Conversano per prendere parte al presepe vivente assieme a noi”. Ha concluso Filipponio: “Crediamo molto in questo progetto che è destinato a crescere, in futuro desideriamo infatti allargare il percorso nel centro storico e coinvolgere ancora di più residenti ed attività della zona”.
Per l’Amministrazione Comunale, dopo il saluto del Sindaco Giuseppe Lovascio, è intervenuta l’Assessore alla Cultura, Katia Sportelli, che ha sottolineato: “Ringrazio l’associazione SensAzioni del Sud per aver riportato ancora una volta il Presepe Vivente nel centro storico di Conversano, dopo alcuni anni in cui questa tradizione si era persa”. Infine, ha ricordato che “L’Amministrazione comunale è vicina a tutte le associazioni che promuovono la città di Conversano da un punto di vista storico, turistico, delle attività produttive e ovviamente culturale”.

IL PERCORSO DEL PRESEPE
L’ingresso al percorso del presepe vivente avverrà da via Porta Antica, con contributo di 3 euro e accesso libero per i bambini fino ai 10 anni.
L’itinerario prevede una passeggiata di circa 1,5 km fra le scene rievocative più significative del Vangelo: l’annunciazione a Maria (angolo via carelli/via Capone), la visitazione di Maria ad Elisabetta (angolo via Cellini – via Finoglio), lo spazio di Erode Re di Giudea (via Martucci), l’annunciazione a Giuseppe (arco di via Panaro) e La Natività (Via Martucci).

ANTICHI MESTIERI – FALCONIERI – GASTRONOMIA
Fra le novità illustrate durante la conferenza di presentazione è emersa la partecipazione al PRESEPE VIVENTE MEDIEVALE dei Falconieri della Gracia che allestiranno una postazione didattica con numerosi rapaci: gufo, civetta, poiana, falco pellegrino e altri rapaci notturni.
Tutto il percorso del presepe sarà intervallato dai banchi degli antichi mestieri, dal liutaio all’armaiolo, e da postazioni enogastronomiche che proporranno assaggi di vin brulè, caldarroste, polpette con fave e cicorie, caciocavallo impiccato e altri prodotti della nostra terra.
Infine, in occasione del Presepe Vivente Medievale saranno aperte e visitabili le botteghe delle Vie d’Arti dedicate alla lavorazione di terracotta, tessuti, cestini e altro ancora.

DATE E ORARI

Il PRESEPE VIVENTE MEDIEVALE vi aspetta nel centro storico di Conversano Sabato 17 dicembre, dalle ore 18.00 fino alle 22.00, e domenica 18 dicembre, dalle ore 16.30 alle 22.00.