Presentata la terza edizione de “I Concerti del Politecnico” declinata a “L’eternità non è così durevole”

5

da sx, gennaro nunziante, francesco cupertino, pierfranco semeraro

La manifestazione si svolgerà interamente al Poliba. Ingresso gratuito e pubblico

BARI – In sei incontri, tra musica e seminari, da febbraio a giugno prossimi, si svilupperà la terza edizione de “I Concerti del Politecnico”.  L’iniziativa, nata dalla collaborazione del Politecnico di Bari con l’Associazione Regionale dei Cori Pugliesi, torna in presenza e con rinnovati propositi dopo due anni.

In realtà la terza edizione fu presentata il 24 febbraio 2020 ma non ebbe mai seguito a seguito della pandemia e del conseguente annullamento degli eventi. A distanza di due anni e con un rinnovato programma, l’edizione numero 3 è stata ripresentata questa mattina (21 gennaio) al Politecnico, sala video-conferenze, dal Rettore, Francesco Cupertino e dai direttori artistici, il regista, Gennaro Nunziante e il presidente di ArcoPu, Pierfranco Semeraro. Il programma si caratterizzerà da sei appuntamenti gratuiti e aperti al pubblico, dedicati alla musica e a seminari su temi culturali.

“La relazione arte-cultura e attività del Politecnico” diventano sempre più imprescindibili secondo il Rettore, Cupertino. Lo testimoniano la rinnovata edizione de “I Concerti”, ma anche la recente istituzione del coro del Poliba sullo sfondo di possibili filoni di indagine e ricerca del Poliba per sviluppi scientifici settoriali, come la creatività digitale, la comunicazione digitale, il post-produzione cinematografico.

“L’eternità non è così durevole” è la frase presa in prestito dal poeta, Mario Luzi, che caratterizzerà i contenuti della stagione 2022. Frase quanto mai attuale e di invito a riflettere sulla nostra condizione temporale in questo particolare momento. “L’eternità – secondo Nunziante – che ognuno di noi costruisce avendo certezza di non poterla vivere”.
Il cartellone prevede i seguenti appuntamenti presso il Politecnico, nel campus: Si comincia, giovedì, 3 febbraio 2022, ore 18,30, Aula Magna “Domus Sapientiae” – Dipartimento ICAR.

Seminario. Vedere il mondo “Sub specie aeternitatis”. Perchè leggere e studiare Tolkien nei momenti di cambiamento d’era? Si prosegue con gli altri eventi.  Musica. Martedì, 22 febbraio 2022, ore 18,30, Museo della Fotografia L’infinito della musica e la trascrizione. Mozart, Rossini e i suoni infiniti potranno farci rivedere la luce? Quintetto di Fiati Il Canto delle Muse.  Seminario. Mercoledì, 30 marzo 2022, ore 18,30. Aula Magna “Domus Sapientiae” – Dipartimento ICAR “La vita è un paradiso, le chiavi le abbiamo noi” (Taccuini per i Fratelli Karamazov).

Musica. Martedì 5 aprile 2022, ore 18,30. Museo della Fotografia. La senti questa forza? Ci sono momenti nella storia in cui le cose e le persone sembrano eterne. Altri in cui sembrano “poco durevoli”.  Quartetto d’archi Felix. Seminario. Giovedì, 26 maggio 2022, ore 18,30. Aula Magna “Domus Sapientiae” – Dipartimento ICAR. La durata dell’istante. L’istante è il dileguarsi dell’effimero o la stabilità dell’eterno? Musica. Martedì, 7 giugno 2022, ore 18,30. Piazzetta Cherubini – Campus Universitario.  Jazz around the world. Un concerto, un viaggio attraverso i suoni del mondo.

La terza edizione de “I concerti del Politecnico” è organizzata dal Politecnico di Bari e da ARCoPu, con i patrocini della Regione Puglia e del Ministero della Cultura e il supporto di Randstad, Openwork, Circcos in qualità di partner di progetto.