Leverano, il 20 aprile 2023 sarà riaperto Palazzo Gorgoni

15

Dopo i lavori di ristrutturazione e risanamento saranno riaperte  la sala al piano terra e  la sala “Falcone e Borsellino”, posta al primo piano; in programma Aspro, il concerto con Ninfa Giannuzzi, Valerio Daniele e Giorgio Distante

LEVERANO – Giovedì 20 aprile 2023, alle ore 20.00 sarà riaperto Palazzo Gorgoni, bene di interesse storico – artistico legato alla tradizione e alla cultura della Comunità di Leverano, dopo il termine dei lavori di ristrutturazione e risanamento conservativo realizzati grazie al finanziamento ottenuto dal Gal Terra d’Arneo “Qualificazione del Patrimonio Locale”.

Nello specifico sarà riconsegnato alla comunità leveranese lo spazio al piano terra, con la sala intitolata a “Luigi Tumolo Barsanofio” che sarà gestita dalla Cooperativa di Comunità e diventerà sede della Consulta delle associazioni. Anche la sala “Falcone e Borsellino”, posta al primo piano, è stata completamente rinnovata.

Palazzo Gorgoni da sempre rappresenta un luogo di aggregazione sociale e di diffusione del sapere culturale, per questo la sera di giovedì, dopo i saluti istituzionali del Sindaco Marcello Rolli, del Presidente Gal Terra D’arneo Cosimo Durante, dell’Assessora alla cultura Maria Antonietta Gala, del Consigliere delegato alla partecipazione e cittadinanza attiva Paolo Paladini, e del Presidente Cooperativa di Comunità Salvatore Lecciso, andrà in scena Aspro, il concerto con Ninfa Giannuzzi, Valerio Daniele e Giorgio Distante.

Il concerto è una danza propiziatoria al ritorno della passione popolare collettiva; un ritorno che apre la strada verso una “rinascita comunitaria” non ancorata al passato ma rivolta al futuro. Aspro è “bianco” ma anche ruvido, puro ma non sempre limpido, semplice ma non facile. Così è la musica che propongono Ninfa Giannuzzi, Valerio Daniele e Giorgio Distante. Pochi timbri, primari ma avvolti in disegni complessi, in bilico fra la semplicità della tradizione e il pensiero e la sensibilità delle musiche nuove, di frontiera.

Ingresso libero.