Lecce, tessere stadio ai centri per minori della città

tessere stadio - foto di gruppo

Stamattina la consegna

LECCE – Questa mattina il sindaco Carlo Salvemini ha consegnato ai responsabili di Centri e Comunità per minori operanti sul territorio cittadino le tessere stadio destinate al Comune dalla convenzione in essere con l’U.S. Lecce per “fini educativi e sociali, destinate ai ragazzi e ad alle fasce deboli delle città”. Le tessere, che negli anni scorsi venivano messe a disposizione di amministratori e dirigenti, sono state consegnate alle seguenti realtà:

Comunità educativa Villa Morello
Comunità educativa Sacro Cuore
Centro socio educativo diurno La Sorgente
Centro educativo diurno Ambarabà
Comunità alloggio Elpiuda
Comunità educativa Chiara Luce
Centro socio educativo diurno Volare Alto
Centro socio educativo diurno Anch’io

Saranno loro a individuare i destinatari e i rispettivi accompagnatori che assisteranno dalle poltronissime ai prossimi turni casalinghi del Lecce fino a fine stagione. L’idea di destinare ai minori che vivono situazioni di disagio sociale ed educativo in città è frutto della collaborazione positiva tra il sindaco e i consiglieri comunali e per la buona riuscita dell’iniziativa è stato importante l’apporto del Settore Servizi Sociali del Comune di Lecce.

Quello che ci prefiggiamo è far sentire a questi ragazzi e ragazze che vivono situazioni complicate l’emozione di una giornata allo stadio – ha detto il sindaco Carlo Salvemini – più di altri loro necessitano di una parentesi di svago e di serenità che una partita di calcio può garantire. Lo stadio comunale non è del sindaco e degli altri amministratori pro-tempore ma della città e pensiamo sia giusto dare opportunità di frequentarlo a chi fa più fatica ad averne. Ringrazio gli amministratori, i consiglieri comunali e i dipendenti comunali che hanno collaborato per la buona riuscita di questa iniziativa”.