La Just BritishVolley Bitonto centra la promozione in Prima Divisione

la just british volley bitonto centra la promozione in prima divisione

Ecco com’è andata

BITONTO (BA) – Trionfo della Just British Volley Bitonto a Castellana Grotte, che conclude i Play Off con un successo decisivo. La Seconda Divisioneneroverde chiosa il proprio anno sportivo nel migliore dei modi, staccando un biglietto di sola andata verso la promozione. I JustBoys, infatti, hanno portato a casa una vittoria in trasferta contro gli avversari della BCC Castellana Grotte per tre set a due (25-20, 20-25, 25-18, 20-25, 13-15).

«Quest’ultimo match si è dimostrato fin da subito faticoso e impegnativo, a causa delle ottime prestazioni dei nostri avversari e di una serie di errori commessi, per distrazioni e incertezze», commenta il capitano della squadra bitontina Michele Amendolara. «Nonostante tutto, ci siamo aggiudicati la vittoria al tie-break, guadagnandoci così la tanto attesa promozione.Siamo riusciti a portare a termine un obiettivo che ci eravamo prefissati sin dall’inizio del campionato, superando scogli, difficoltà e divergenze».

I ragazzi hanno dato prova di essere capaci di esprimere un bel gioco concreto ed efficace, costantemente guidati e spronati dai coach in panchina, Ilaria Gala e Roberto Grimaldi, anche grazie al costante supporto del pubblico, dello staff tecnico e di tutta la macchina organizzativa che ruota attorno a questa grande famiglia umana prima ancora che sportiva: «Ringrazio con tanta fierezza – conclude il capitano – la squadra, per questo campionato nel quale, tra alti e bassi, siamo riusciti a farci valere e a far valere i nostri sforzi. Ringrazio gli ottimi allenamenti di mister Gala e mister Grimaldi, peri loro consigli dati durante i momenti più difficili delle partite, fondamentali per aiutarci a ristabilire la lucidità nel gioco».

«È stata una partita altalenante, sofferta, soprattutto dal punto di vista psicologico perché il divario tecnico era netto ed evidente, ma il Castellana aveva a suo favore il fattore campo, un elemento da non sottovalutare, e probabilmente una carica interiore differente», sottolinea Marco Loiodice, uno tra i dirigenti della società pallavolistica bitontina.«È stata conquistata con molto sacrificio una bella promozione in prima divisione. Probabilmente sono stati troppi gli errori in battuta che hanno penalizzato la squadra ma per fortuna, alla fine, hanno prevalso grinta e orgoglio personale. Non possiamo che sperare che questo importante risultato possa poi rappresentare terreno fertile per il futuro della pallavolo maschile a Bitonto».

Un traguardo, questo, frutto della volontà comune di dare spazio ai giovani atleti. La condivisione di intenti e il costante impegno investiti dalPresidente Vincenzo Schiraldi, dal Vicepresidente Pasquale Mossa, dal Direttore Tecnico Vito Sasanelli, dal Direttore Sportivo Nico Sasanelli, dai dirigenti Pino Lovero,Mariantonia Retto, Franco Pasculli, Nicola Brini, Raffaele Panicocolo, Marco Loiodicee dai tecnici tutti, hanno permesso, quindi, di dare spazio alla nuova squadra, concentrando le energie affinché venisse espresso il potenziale sportivo di ogni giocatore.

«Non posso che essere orgogliosa dei ragazzi, non era così scontato raggiungere questo traguardo – commenta il coach Ilaria Gala. «Durante questo campionato ci siamo trovati di fronte a due grandi difficoltà, da un punto di vista tecnico e psicologico: l’infortunio del nostro palleggiatore MikyTatulli, punto di riferimento per l’intera squadra e il dover rendere coeso un gruppo eterogeneo in partenza, composto da atleti più esperti e new entry». Come ingranaggi di uno stesso motore, tutti hanno lavorato condividendo i medesimi obiettivi, impegnandosi, ciascuno a suo modo, per garantire unità alla squadra.

«Un ringraziamento particolare e dovuto va al D.T. e al D.S., sempre presenti e disponibili nella gestione di qualsiasi difficoltà, all’impegno organizzativo messo in campo dal dirigenteMariantonia Retto, ai coach Rosaria Rapio, spesso presente in qualità di secondo, eRoberto Grimaldi, il quale ha messo a disposizione la propria esperienza nell’ultima fase di gare e allenamenti. E infine, un enorme grazie va ai veri artefici di questo traguardo: a tutti i ragazzi, che nonostante le difficoltà sono rimasti uniti e hanno saputo investire la propria fiducia nei miei confronti e reciprocamente. E questo è solo il punto di partenza» – conclude coach Gala. «Un trampolino di lancio che spero possa riportare la pallavolo bitontina maschile dov’è stata in passato e dove merita di stare».