“Il Piccolo Principe-Il racconto” al Teatro Comunale di Galatone

31

il piccolo principe @luciano greco

GALATONE (LE) – Partirà il 29 dicembre (ore 18), con “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry, la terza stagione di teatro ragazzi del Teatro Comunale di Galatone “E’ Magia”, con 6 titoli in cartellone che faranno vivere a tutti, bambini ragazzi e adulti, un magico mondo di fiabe ma anche universi lontani. Sei spettacoli il cui fil rouge sarà quello delle fiabe e delle favole di grandi autori, Gianni Rodari, i Fratelli Grimm, Carlo Collodi, Antoine de Saint-Exupéry. La stagione curata dal direttore artistico Salvatore Della Villa in sinergia con il Comune di Galatone, si avvale, per il terzo anno, della collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese e del sostegno della Regione Puglia con il Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo.

Nel nuovo allestimento della Compagnia, il romanzo di Antoine de Saint-Exupéry assume una nuova dimensione, quella del racconto. Il Narratore ci condurrà in un viaggio lungo pianeti, stelle ed asteroidi, luoghi cui i grandi hanno attribuito un numero per nome, ma dove lo spazio non è più grande di una casa. Piccoli mondi abitati da buffe mediocrità e tragiche megalomanie. Ogni giorno il Narratore impara qualcosa di sé e del pianeta del Piccolo Principe, l’asteroide B 612, un luogo poco più grande di una casa; su quel pianeta il Piccolo Principe custodisce un tesoro prezioso per la sua bellezza, una rosa, indifesa eppure fiera delle proprie quattro spine, delicata ed esigente, perché lui ne è responsabile per essere l’unica cosa l’uno per l’altra. Sulla Terra il Piccolo Principe ha scoperto un giardino fiorito di rose, dove, piangendo, ha capito che il suo fiore non era l’unico al mondo. Ma la volpe era lì per insegnargli che l’amicizia, come l’amore, è una di quelle rare cose che a dividerle si moltiplicano e ciascuna, quando è vera, resta sempre unica.

Si continua il 16 gennaio con “Le quattro stagioni” racconto interattivo su Le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi; Ancora in scena il 13 febbraio, la Compagnia Salvatore Della Villa con “Favole al Telefono” dall’opera di Gianni Rodari; il 6 marzo ospiti la Compagnia del Sole con “Le Avventure di Pinocchio raccontate da lui medesimo” diretto e interpretato da Flavio Albanese; 13 marzo il Teatro Le Giravolte con “I Musicanti di Brema, 4 amici in viaggio” dalla favola dei Fratelli Grimm; chiuderà la stagione il 3 aprile la Compagnia Salvatore Della Villa con “Incantesimi Fiabe e leggende della Terra d’Oriente”, ispirato alla fiabe popolari pugliesi.

È inoltre avviato da ottobre il Centro di Formazione e Ricerca dell’Attore diretto da Salvatore Della Villa, che propone 3 corsi, adulti – bambini e ragazzi – dizione. L’obiettivo è quello di formare giovani Attori che sappiano stare sul palcoscenico, con presenza, che si sappiano muovere, saper usare la voce, parlare bene, ricercare la propria poetica e trovare nell’arte della recitazione e del Teatro, la lo loro necessità artistica. E per coloro che hanno meno velleità e curiosità vivere armonicamente e con gioco, la loro passione. Un team di insegnanti seguirà gli allievi in lezioni teorico-pratiche che porteranno all’allestimento dell’esercitazione scenica finale.

29 dicembre 2021

Compagnia Salvatore Della Villa

IL PICCOLO PRINCIPE – Il Racconto

di Antoine de Saint-Exupéry

16 gennaio 2022

Istituto di Cultura Musicale ‘J.S.Bach’

LE QUATTRO STAGIONI racconto interattivo

di Antonio Vivaldi

13 febbraio 2022

Compagnia Salvatore Della Villa

FAVOLE AL TELEFONO

dall’opera di Gianni Rodari

6 marzo 2022

Compagnia del Sole

LE AVVENTURE DI PINOCCHIO raccontate da lui medesimo

diretto e interpretato da Flavio Albanese

13 marzo 2022

Teatro Le Giravolte

I MUSICANTI DI BREMA, 4 amici in viaggio

dalla favola dei Fratelli Grimm

3 aprile 2022

Compagnia Salvatore Della Villa

INCANTESIMI

Fiabe e leggende della Terra d’Oriente

PORTA 17.30-SIPARIO 18.00

Costo Biglietto Posto unico €6

Info e Prenotazioni:

Prenotazione telefonica obbligatoria al 327.9860420, anche con WhatsApp.

I biglietti potranno essere acquistati presso il botteghino del teatro prima di ogni spettacolo. Gli spettatori sono invitati a raggiungere il teatro almeno mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo.

Accesso consentito solo con Green Pass

TEATRO COMUNALE DI GALATONE – Via A. Diaz 48 Galatone

FB Compagnia Salvatore Della Villa

FB Teatro Comunale di Galatone

29 dicembre 2021 ore 18

Compagnia Salvatore Della Villa

IL PICCOLO PRINCIPE – Il Racconto

di Antoine de Saint-Exupéry

con Filippo De Carlo, Salvatore Della Villa, Claudia Lerro, Serena Scarini

musiche originali e sonorizzazione Gianluigi Antonaci

foto di scena e grafica Luciano Greco

adattamento e regia Salvatore Della Villa

Il Narratore ci condurrà in un viaggio lungo pianeti, stelle ed asteroidi, luoghi cui i grandi hanno attribuito un numero per nome, ma dove lo spazio non è più grande di una casa. Piccoli mondi abitati da buffe mediocrità e tragiche megalomanie: l’ubriacone che beve per dimenticare la vergogna di bere; il re che per esistere ha bisogno di comandare su un pianeta abitato solo da lui; il vanitoso che si accorge degli altri solo quando questi lo ammirano; l’uomo d’affari che trascorre il suo tempo a contare le stelle, il che basta a fargliele sentire tutte sue, color giallo oro, come i soldi, con cui comprarne ancora altre; il geografo che attende i resoconti degli esploratori ed intanto ignora la geografia del proprio pianeta; il lampionaio che accende e spegne ogni minuto l’unico lampione del pianeta .

Ogni giorno il Narratore impara qualcosa di sé e del pianeta del Piccolo Principe, l’asteroide B 612, un luogo poco più grande di una casa; su quel pianeta il Piccolo Principe custodisce un tesoro prezioso per la sua bellezza, una rosa, indifesa eppure fiera delle proprie quattro spine, delicata ed esigente, perché lui ne è responsabile per essere l’unica cosa l’uno per l’altra.

Anche il Piccolo Principe ha bisogno di conoscere altri pianeti diversi dal proprio. Perché così è la vita, lui è cresciuto e d’un tratto il mondo appare senza confini. Come il deserto sul pianeta Terra, dove il serpente gli ha insegnato che il male esiste e qualche volta può servire anche a condurre verso il bene. Sulla Terra il Piccolo Principe ha scoperto un giardino fiorito di rose, dove, piangendo, ha capito che il suo fiore non era l’unico al mondo. Ma la volpe era lì per insegnargli che l’amicizia, come l’amore, è una di quelle rare cose che a dividerle si moltiplicano e ciascuna, quando è vera, resta sempre unica.