Il buon cuore oltre la risata: i soci di Echo events scelgono di aiutare

25

donazione camici

I dettagli

BARI – Martedì 21 aprile l’associazione culturale Echo Events, diretta da Donato Sasso, ha acquistato prodotti alimentari da donare in beneficenza alle Missionarie della Carità di Bari, che gestiscono una mensa per i bisognosi in via Capruzzi, a seguito della scelta comune degli associati di donare la parte restante della stagione “Sorrisi e Canzoni”, non conclusasi a causa della pandemia.

La beneficenza generalmente non si pubblicizza – ha affermato Donato Sasso – ma in questo caso ci tengo a evidenziare il grande cuore degli associati, che nel pieno spirito dell’associazionismo hanno contribuito ai bisogni della società, che in questo periodo è in difficoltà per l’emergenza Covid-19”.

Mancava un solo spettacolo al termine della rassegna di teatro, musica e cabaret, realizzata in collaborazione con l’associazione i Buffoni del destino, diretta da Fabiano Marti, direttore artistico di Echo Events. Ad essa hanno preso parte, tra gli altri, importanti nomi dello spettacolo nazionale come Pino Insegno, i Gemelli di Guidonia e Vincenzo Schettini con i suoi Wanted Chorus. Per l’interruzione Donato Sasso e Fabiano Marti hanno pensato di proporre agli associati tre tipologie di risoluzione: il deposito per la futura stagione, la concessione della quota per beneficenza o la restituzione della quota parte della rassegna.

A seguito delle disposizioni governative ci siamo resi conto che non avremmo potuto più concludere la rassegna, quindi abbiamo dato la possibilità ai soci di scegliere. Buona parte di loro ha avvallato l’idea di procedere con l’acquisto di olio, pelati, biscotti e vari generi di pasta da donare ai bisognosi”.

L’associazione culturale Echo Events è da sempre impegnata nell’organizzazione di eventi e di attività turistiche, culturali e ludiche, con un’attenzione costante alle problematiche sociali. In questa stagione, i primi di febbraio, hanno dato spazio a Margherita Rebuffoni, madre della giornalista Nadia Toffa, morta per cancro ad agosto scorso, per presentare a Bari il libro con gli ultimi scritti della figlia, con il quale stanno raccogliendo fondi da ridistribuire attraverso la Fondazione che porta il nome della giornalista. Successivamente, a seguito delle restrizioni e delle difficoltà a reperire mascherine, gel igienizzanti e altri materiali per contrastare il contagio, l’associazione si è da subito impegnata con varie attività di raccolta fondi e donazioni per campagne di crowfunding, ricevendo anche il ringraziamento del Sindaco di Bari Antonio Decaro.