Giornata Mondiale del Prematuro: “trattamenti osteopatici solidali” a Bisceglie

locandina trattamenti-solidali bisceglie

A Bisceglie c/o Centro operativo C.O.M.E. Collaboration Puglia da Abbraccio alla Vita, via XXIV Maggio 44

BISCEGLIE (BAT) – In occasione della “Giornata Mondiale del Prematuro” il 17 novembre si terrà nel Centro Operativo C.O.M.E. Puglia, all’interno di Abbraccio alla Vita di Bisceglie (BT), una giornata interamente dedicata all’osteopatia per i bambini nati prematuri o con disabilità, ma anche per genitori e donne in gravidanza, grazie alla partecipazione volontaria di oltre 20 osteopati che hanno deciso di supportare il progetto RAISE e i Piccoli Guerrieri aderendo a questa giornata di “trattamento solidale”.

L’iniziativa è volta infatti a sostenere il progetto RAISE della fondazione COME Collaboration Onlus, che ha l’obiettivo di offrire il trattamento osteopatico gratuito ai bambini ricoverati nelle TIN di oltre 20 ospedali italiani in cui c’è la figura dell’osteopata, ma anche fuori dalle neonatologie, dopo le dimissioni, attraverso una rete multidisciplinare attiva sul territorio che possa fare da supporto alle famiglie, grazie ai centri operativi sul territorio, fra cui proprio Abbraccio alla Vita, a Bisceglie.

Così domenica 17 novembre la Puglia celebra la giornata del prematuri aderendo al progetto RAISE che si terrà nel nuovo centro operativo COME Puglia a partire dalle ore 10 con una conferenza sul tema Osteopatia e Prematuri in cui si alterneranno 4 osteopati: Massimo Valente che introdurrà l’incontro parlando dell’Osteopatia in Puglia e presentando la nuova sede operativa COME Collaboration Onlus; Giandomenico D’Alessandro che esporrà le ricerche scientifiche inerenti il lavoro osteopatico sui nati prematuri; Mauro Di Giacomo e Filippo Piarulli che racconteranno la propria esperienza come osteopati nei reparti di Neonatologia, rispettivamente del Di Venere e del Policlinico di Bari.

Per tutta la giornata di “trattamento solidale” gli osteopati saranno a disposizione dei bambini per offrire un trattamento osteopatico mirato alle singole esigenze, su prenotazione al numero 080 396 81 15 o inviando una mail all’indirizzo info@tuttosteopatia.it.

Ci sarà la possibilità di fare delle donazioni il cui ricavato sarà interamente devoluto alla fondazione C.O.M.E. Collaboration Onlus per sostenere il progetto di ricerca RAISE – cura, assistenza e ricerca scientifica per neonati prematuri e bambini con disabilità, attivo in tutto il territorio italiano oltre che negli studi di molti osteopati, anche nelle neonatologie di oltre 20 ospedali fra cui, in Puglia, il Di Venere di Carbonara dove opera l’osteopata Mauro Di Giacomo.

Sul ruolo importante dell’osteopatia nell’approccio multidisciplinare in TIN ha parlato chiaramente il Prof. Gianluca Lista, Resp. Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Buzzi di Milano e referente scientifico e clinico del progetto RAISE, sostenendo l’importanza del trattamento manipolativo osteopatico nella ricerca clinica.

I neonati prematuri contribuiscono a più del 50% delle morti in epoca neonatale e a circa il 40% di quelle infantili. Questi neonati presentano inoltre un elevato rischio di gravi esiti a distanza (neurosensoriali, cognitivi, respiratori) e necessitano di attento monitoraggio dello sviluppo. L’Osteopatia si inserisce in un’ottica multidisciplinare in questo ambito specifico, aiutando questi bambini e quindi le loro famiglie, in stretta collaborazione con pediatri e neonatologi, oltre che con infermieri, fisioterapisti e psicologi. Il punto di forza di RAISE è la presenza sul territorio italiano in modo da evitare lunghi viaggi peraltro onerosi dal punto di vista economico.

È con grande orgoglio che annunciamo la possibilità di ricevere qui a Bisceglie, i bambini nati prematuri o con disabilità – dichiara l’osteopata Massimo Valente, responsabile del centro pugliese della COME Collaboration – entrando a far parte di questo meraviglioso e lungimirante progetto avviato con grande impegno e competenza dai colleghi osteopati da Andrea Manzotti e Francesco Cerritelli, aggiungendo un tassello in più alla rete di osteopati volontari che hanno sposato il progetto RAISE in tutta Italia“.

Per prenotare la seduta osteopatica: chiamare il numero 080 396 81 15 o inviare una mail all’indirizzo info@tuttosteopatia.it