Eredità culturale del Folklore e valorizzazione, Meeting internazionale a Noci

4

Sabato 14 maggio presso la Sala Consigliare del Comune

NOCI – Continua il percorso di conoscenza e approfondimento sulle tradizioni popolari e il dialogo interculturale che, lo scorso 28 novembre, ha visto la Federazione Italiana Tradizioni Popolari e la Regione Puglia riconoscere alla  città di Noci  il titolo di Capitale del Folklore pugliese 2021 e, soprattutto, di “Città del Folklore”, titolo che si aggiunge a quello meglio noto di “Città dell’Enogastronomia”.

A confronto diverse federazioni mondiali di arte e cultura popolare nell’ambito della manifestazione “CAMMINI & INCONTRI. Per una Puglia accogliente, resiliente e storicamente orientata al dialogo interculturale”. Sabato 14 maggio, presso la Sala Consigliare del Comune di Noci, si terrà un Meeting internazionale dal titolo “Eredità culturale. Impegno comune per trasmettere alle generazioni future un patrimonio di risorse culturali”.

Parteciperanno, oltre al Presidente di IOV International Organization of Folk Art Ali Abdullah Khalifa e al Segretario Generale Fabrizio Cattaneo accompagnato dall’ufficio di presidenza di IOV Italia Section Partner Unesco, Benito Ripolii, presidente della FITP Federazione Italiana Tradizioni Popolari, Dorel Cosma, presidente della IGF World Folklore Union, Hayri Gurhan Ozanoglu, Presidente della FIDAF Federation of International Dance Festivals, e Armando Ghukasyan, Presidente della WAPA World Association of Performing Arts, tutte organizzazioni che hanno l’obiettivo di promuovere, favorire, rivalutare e far rivivere le manifestazioni della cultura popolare tradizionale mediante studi, ricerche, pubblicazioni, scambi culturali e organizzazione di rassegne e festival folklorici.

«Una giornata importante, occasione per delineare lo stato dell’arte – commenta il segretario generale e presidente di IOV Italia Fabrizio Cattaneo, – e che sicuramente sarà replicata. Ascoltare le opinioni di tutte le componenti federali è fondamentale per capire meglio le problematiche ed elaborarne le soluzioni: le Arti e la Cultura dei popoli sono al centro di tutto. Sarà anche occasione per rafforzare le collaborazioni intraprese nel passato e sviluppare nuove progettualità, atte a favorire scambi culturali tra giovani accomunati dalla passione per il folklore e a sostenere la partecipazione di gruppi folklorici attraverso l’organizzazione di gemellaggi, rassegne e festival che, aldilà delle peculiarità spettacolari, rappresentano sempre appuntamenti che favoriscono dialogo, conoscenza e amicizia».

«Ringrazio il Presidente nazionale FITP Benito Ripoli e il gruppo folk “La Murgia – Don Vito Palattella” con il Presidente Onofrio Ritella, per l’attenzione al nostro territorio e il lavoro che stanno facendo a tutela del nostro folklore e della nostra cultura popolare – commenta il Sindaco Domenico Nisi. – Recuperare e valorizzare quel patrimonio di usi e costumi ereditati dal passato attraverso l’incontro vivo con chi ne conserva la testimonianza è fatto di straordinaria importanza e occasione di arricchimento per la nostra comunità».

L’incontro si inserisce nella programmazione dell’evento promosso dalla Federazione Italiana Tradizioni Popolari e la regione Puglia nell’ambito del Piano Straordinario “Custodiamo la Cultura in Puglia”, e che si svolgerà in terra di Puglia dal 12 al 15 maggio 2022.