Festa grande a Borgagne per accogliere Andrea De Carlo e festeggiare il suo Bike Tour da Milano a Lecce

80

festa grande a borgagne per accogliere andrea de carlo e festeggiare il suo bike Tour da milano a lecce

Ecco com’è andata

BORGAGNE (LE) – Un’accoglienza calorosa e festosa quella che ieri pomeriggio ha circondato Andrea De Carlo in piazza Sant’Antonio a Borgagne: parenti, amici, sostenitori, l’Amministrazione Comunale, tutti presenti intorno alle 17.00 per stringere in un grande abbraccio il ciclista borgagnese che ha compiuto un’impresa sportiva e personale insieme percorrendo in cinque giorni Milano-Lecce sulla sua amata due ruote fino ad arrivare nel suo piccolo paese pronto a festeggiarlo.

Abbracci, sorrisi, striscioni con su scritto “Sei un campione”, bambini con sguardi ammirati, i genitori e la famiglia commossi: a Borgagne ieri c’è stata una grande festa spontanea per uno dei suoi giovani caparbi e determinati ragazzi. Alla presenza del sindaco Marco Potì, del vicesindaco Simone Dima, del presidente del consiglio comunale Piero Marra e della consigliera Palmina Surdo, sono state consegnati ad Andrea anche dei riconoscimenti simbolici per ricordare la sua impresa e il lustro dato al territorio.

Andrea, laureato Tecnico Radiologo all’Università di Siena, è attualmente militare presso la base aeronautica di Cameri, sposato da poco con Martina, coltiva fin da piccolo l’amore per le due ruote. La passione gli è stata trasmessa dal padre, Michele, che l’ha accompagnato ieri nell’ultimo tratto, e non l’ha più abbandonata tanto da percorrere lunghi percorsi in sella alla scoperta delle più belle regioni italiane.

Dal 19 maggio al 4 giugno 2015 ha percorso la Sardegna, dal 18 maggio al 2 giugno 2016 la Sicilia, il 18 giugno 2017 la Corsica, sempre in sella alla sua affidabile bici, e adesso può dire di aver percorso dal 9 al 13 settembre anche Milano-Lecce in soli cinque giorni vivendo grandi emozioni e condividendo ogni sfida fino al traguardo, tra le braccia di chi ha dimostrato di volergli davvero bene.