“Facciamo tamponi a domicilio”, finti operatori sanitari entrano e rapinano 2 anziani

13

CarabinieriNOVOLI – Fingono di essere operatori sanitari e, con la scusa di eseguire tamponi Covid a domicilio, si fanno aprire la porta di casa da due pensionati 82enni e li rapinano, portando via 50mila euro e alcuni gioielli. È accaduto ieri a Villa Convento, frazione di Novoli, in provincia di Lecce. In azione tre malviventi che indossavano tute bianche monouso e mascherine.

In casa con i due anziani c’erano due loro figlie: quando si sono accorti delle reali intenzioni dei finti operatori sanitari hanno reagito, ma gli anziani sono stati spinti e sono caduti, così come una delle due figlie che ha riportato lesioni lievi. Dopo aver messo a soqquadro la casa, i malviventi si sono impossessati dei risparmi dei pensionati e sono fuggiti a bordo di un’auto facendo perdere le tracce. Indagano i carabinieri.