“cArte e Maschere – Il carnevale si racconta d’estate” dal 24 giugno al 3 luglio a Putignano

5

Nelle Botteghe della Cartapesta stanno prendendo forma le installazioni monumentali che faranno da  scenografia all’evento; partito anche un contest creativo  per individuare l’immagine grafica dell’evento estivo dedicato al carnevale

PUTIGNANO (BA)  – Dal 24 giugno al 3 luglio a Putignano si svolgerà l’evento estivo “cArte e Maschere – Il carnevale si racconta d’estate”, promosso dalla Fondazione Carnevale e dal Comune, che stanno predisponendo un programma ricco di eventi artistici e di intrattenimento per tutte le età, laboratori creativi, imponenti installazioni in cartapesta e mostre a tema. Per 10 giorni il carnevale tornerà protagonista e sarà di lancio per l’evento 2023 che finalmente potrà celebrarsi nel suo format tradizionale.

Nelle Botteghe della Cartapesta i  maestri cartapestai noti per la propria maestria artistica sono al lavoro per la realizzazione delle 10 opere monumentali: installazioni alte dai 5 ai 10 metri che saranno un omaggio al carnevale, alle sue origini e alla sua evoluzione nel tempo e resteranno in esposizione per tutto il periodo estivo andando a costruire un ecomuseo di straordinaria attrattività turistica.
Lungo il tradizionale percorso delle sfilate, i visitatori incontreranno infatti 7 installazioni monumentali e interattive realizzate dalle associazioni: cArteinregola, Associazione Chiaro & Tondo, Associazione La Maschera, Associazione Carta e Colore, Associazione Carta…pestando, Associazione Carta Bianca, Associazione Conlemani.
Altre tre installazioni in cartapesta faranno da scenografia, invece, al Villaggio della Cartapesta predisposto in piazza Aldo Moro, realizzate dalle associazioni: Arcas, Arte in Viaggio e Cartainfesta. Proprio nel Villaggio della Cartapesta saranno attivi numerosi laboratori artistici ed altre iniziative di intrattenimento dedicate in particolare a famiglie e bambini.

CHIAMATA ALLE ARTI – UN CONTEST PER SCEGLIERE L’IMMAGINE CREATIVA DELL’EVENTO

Intanto, è stata lanciata una “chiamata alle arti” per la scelta dell’immagine creativa che accompagnerà l’evento estivo. Sulla pagina Fb Carnevale di Putignano e sul sito www.carnevalediputignano.it è stato lanciato il concorso di idee aperto a creativi, grafic designer, appassionati di disegno ma anche semplici utenti desiderosi di proporre la propria interpretazione e farla diventare l’immagine simbolo dell’evento. Il termine ultimo per l’invio degli elaborati è martedì 7 giugno 2022 all’indirizzo email info@carnevalediputignano.it, allegando l’autorizzazione all’utilizzo e alla pubblicazione dell’elaborato. Gli elaborati saranno sottoposti a votazione sulla pagina Fb del Carnevale di Putignano ed i tre più votati saranno poi sottoposti alla Commissione Tecnica della Fondazione Carnevale di Putignano per decretare il vincitore. L’elaborato vincitore diventerà quindi “l’immagine comunicativa ufficiale” della manifestazione cArte e Maschere ed insieme agli altri 2 elaborati selezionati costituirà il “tris” di cartoline da collezione che saranno oggetto dell’annullo filatelico previsto tra gli eventi della manifestazione.

Il regolamento completo del contest è scaricabile dal link – https://www.carnevalediputignano.it/home/wp-content/uploads/2022/05/REGOLAMENTO_CONTEST.pdf?fbclid=IwAR0ddMz-YQQrT8cQitTIw0xWb8V-PoZ_dw1vkC0NjsyLAxANcdLr1bbMmpE

CALL APERTA ALLE MASCHERE D’ITALIA E DI PUGLIA

Prosegue spedita anche l’attività di raccolta delle adesioni delle maschere d’Italia e pugliesi che parteciperanno al raduno previsto tra gli eventi di cArte e Maschere.

La Fondazione Carnevale di Putignano, in collaborazione con il Centro di Coordinamento delle Maschere Italiane e la Work in Progress APS di Conversano, sta predisponendo un ricco momento di intrattenimento con tantissime maschere italiane. Accanto a Farinella e alle maschere del circondario, saranno a Putignano: Pulcinella da Napoli, Arlecchino da Bergamo, Re Biscottino e Regina Funetta da Novara, Castellano e Castellana da Settimo Torinese, Giangurgolo da Catanzaro, El Vulon da Fano, Lavica e l’Abaticchio da Acireale, Burlamacco e Ondina da Viareggio e il Papà del Gnocco, maschera principale del Carnevale di Verona accompagnato da una delegazione in maschera. E la call non si è ancora conclusa quindi l’elenco è destinato a crescere.
cArte e Maschere diventerà quindi una straordinaria occasione per rinsaldare il rapporto con chi condivide ovunque in Italia la passione per il Carnevale e le Maschere, invitando i visitatori dell’evento a partecipare con altri variopinti travestimenti. Coriandoli e sorrisi, in maschera, per tutti.