Bari, Young Market Lab: online l’avviso per il finanziamento e il sostegno a progetti di microimpresa giovanile

58

Romano, un trampolino di lancio per trasformare idee innovative in progetti imprenditoriali”

logo BariBARI – L’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano rende noto che, nell’ambito del progetto Young Market Lab, è stato pubblicato stamattina l’avviso che premierà con 10.000 euro ciascuno cinque progetti di microimpresa giovanile che abbiano requisiti di innovazione sociale e offrano beni e servizi di valore per la collettività, rispondenti ai bisogni rilevati nel territorio di riferimento.

In particolare il bando finanzierà a fondo perduto la start up dei progetti vincitori, che otterranno inoltre la concessione gratuita degli spazi del mercato di via Vaccarella (2 / 3 box per ciascuna microimpresa) fino al 30 giugno del 2017 e beneficeranno di un periodo di 6 mesi di accompagnamento e peer mentoring a cura dei giovani professionisti di Young Market Lab.

L’avviso, frutto del lavoro di mappatura dei bisogni e delle risorse del territorio condotto da settembre a dicembre del 2015, individua i seguenti ambiti di interesse per i progetti da candidare:

* Aggregazione

(a titolo esemplificativo): spazi attrezzati per la lettura e il relax, musica, area in cui condividere tempo libero e passioni per adulti, adolescenti e bambini, zona promozione prodotti tipici locali, zona wi-fi, punto di incontro tra professionisti, arte, arti performative, moda, socialità.

* Comunicazione

(a titolo esemplificativo): promozione del mercato coperto come contenitore di eventi e iniziative in chiave innovativa; diffusione della conoscenza del mercato e delle informazioni sulle attività in programma; passaparola e scambio di opinioni rispetto alle specificità dei mercati, integrazione con il resto della città.

* Innovazione sociale

(a titolo esemplificativo): circuito virtuoso basato sulla promozione di frutta e verdura stagionale e riciclo degli avanzi, buone pratiche nell’ambito dell’ecologia e del riuso dei materiali, implementazione di un modello di mercato etico basato su educazione al benessere e buona alimentazione, coworking per la valorizzazione dei mestieri artigianali e di antiche competenze rivalutate, esperienze di peering per il trasferimento di competenze.

Le attività dovranno essere caratterizzate dai criteri di economicità, accessibilità, sostenibilità economica nel tempo e dovranno svolgersi in maniera prevalente negli spazi mercatali, nei giorni e nella fascia oraria di apertura del mercato, coinvolgendo un numero ampio di cittadine e cittadini.

Potranno partecipare all’avviso tutti i giovani (italiani e stranieri), residenti nel Comune di Bari, organizzati in gruppi informali composti da un minimo di 3 fino a un massimo di 5 persone, tutte di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Ogni gruppo proponente potrà individuare, in sede di candidatura, un giovane “tutor professionista”, con esperienza comprovata nel settore di riferimento della proposta progettuale, la cui presenza costituirà criterio di premialità in sede di valutazione. Altro criterio di premialità sarà rappresentato dalla costituzione di un team multidisciplinare.

I progetti candidati saranno valutati da un’apposita commissione nominata dal dirigente della ripartizione Politiche educative e giovanili e Politiche del lavoro, attraverso l’attribuzione di un punteggio complessivo che terrà conto dei seguenti criteri: caratteristiche del gruppo proponente, innovatività, qualità e coerenza della proposta, proposta inerente alla sharing economy, fattibilità tecnica negli spazi mercatali, sostenibilità futura del progetto, natura e ampiezza delle partnership, presenza e pertinenza del tutor professionista, residenza nel Municipio IV di Bari.

Le proposte progettuali dovranno pervenire a Comune di Bari – ripartizione Politiche Educative Giovanili e del Lavoro – via Venezia 41 70122 Bari – a mezzo raccomandata A/R, o essere consegnato a mano, entro e non oltre le ore 12 del prossimo 15 marzo.

Con la pubblicazione di questo avviso – dichiara Paola Romano – entriamo nel vivo di Young Market Lab, vincitore del bando nazionale ANCI, e creiamo le condizioni perché un progetto di partecipazione si trasformi in un’opportunità concreta per sostenere progetti di innovazione sociale ideati dai giovani della nostra città. Vogliamo affiancare e supportare i nostri ragazzi in un’ottica che superi quella dei contributi per dare respiro a progetti innovativi capaci di sostenersi nel tempo e di prefigurare ulteriori sviluppi. Sono convinta che esistano molte realtà giovanili che sapranno sfruttare questo avviso come trampolino di lancio per trasformare intuizioni e idee innovative in progetti imprenditoriali veri e propri. Accanto al finanziamento a fondo perduto e allo spazio fisico di lavoro che sarà messo a disposizione negli spazi del mercato di via Vaccarella, i gruppi vincitori potranno contare sull’accompagnamento allo start up che sarà garantito dai giovani professionisti di Young Market Lab, che fin qui hanno svolto un ottimo lavoro. Quella che stiamo avviando nel mercato coperto di Carbonara è un’esperienza innovativa mutuata da altre realtà italiane ed europee che si sono rivelate vincenti nel tempo”.

Come noto, nella nostra azione amministrativa puntiamo al riuso e alla riqualificazione degli spazi pubblici esistenti – sottolinea l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone – e quello che stanno facendo i ragazzi di Young Market Lab ne è la riprova. Il mercato coperto di via Vaccarella, già da alcuni mesi, è animato infatti da attività e laboratori, aperti al quartiere e alla città, finalizzati ad abitare il mercato rendendolo un luogo di partecipazione e di innovazione sociale. Grazie a questo bando i box del mercato affidati in gestione a Young Market Lab, quattordici in tutto, si riempiranno della creatività e del talento dei giovani che vivono nella nostra città e pensano di poterla cambiare in meglio. In questo modo gli spazi mercatali potranno funzionare come attivatori di strategie di sviluppo nel dialogo costante con il territorio”.

Sono molto soddisfatto del lavoro condotto dai ragazzi di Young Market Lab – commenta il presidente del IV Municipio Nicola Acquaviva -. È un’esperienza innovativa e coinvolgente che ha il grande merito di aver riattivato il mercato coperto di Carbonara, che da tempo aveva bisogno di impegno e passione per poter essere sfruttato al meglio. Quel che mi rende maggiormente orgoglioso è che stanno cominciando ad esportare questo modello progettuale anche in altre città. Questo significa che possiamo diventare un esempio nella condivisione di beni e servizi per la promozione della sharing economy . La pubblicazione di questo bando stimolerà i nostri giovani a superare le paure della crisi, e a sfidare le nuove piattaforme imprenditoriali. Il fatto poi che il bando preveda una particolare attenzione ai residenti del IV Municipio è un importante segno di attenzione al nostro territorio e ai suoi protagonisti”.

L’avviso Call for solution: start – up di microimpresa innovativa giovanile nell’ambito del progetto “Young Market Lab” è disponibile sul sito del Comune – Sezione Bandi e Concorsi – Altri avvisi.