Bari, la giunta trasmette al Consiglio Comunale la revoca della prima Fondazione Lirico Sinfonica

Revoca avvenuta questa mattina in giunta

BARI – Questa mattina la giunta, su proposta del sindaco Antonio Decaro, ha trasmesso al Consiglio comunale la delibera con cui si dà indirizzo di procedere, ai sensi e per gli effetti dell’art 15 Cod. Civ., alla revoca dell’atto costitutivo della Fondazione Lirico Sinfonica istituita con delibera di C.C. 2003/00043 del 14.04.2003, i cui soci fondatori risultavano essere la Regione Puglia, la Provincia di Bari e lo stesso Comune di Bari.

Ad oggi l’Autorità di Governo competente in materia di spettacolo non ha mai approvato l’atto costitutivo né lo statuto della citata fondazione, nata nel 2003 con una dotazione di 300mila euro, né la fondazione ha mai operato o si è mai insediato il cda.

Pertanto, sopravvenuta con la legge dell’11 novembre 2003 n.310 – poi notificata in data 9/2/20104 con regolare atto – la costituzione di una nuova “Fondazione Lirico-Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari”, allo stato non risulta funzionale per l’amministrazione comunale, né rispondente all’interesse pubblico, mantenere la mera costituzione della prima Fondazione Lirico Sinfonica, mai riconosciuta e di fatto inoperante, per di più titolare di un patrimonio proprio mai adoperato.

Il sindaco di Bari, con questo provvedimento, propone contestualmente di trasferire la quota parte del Comune, che ammonta a 100.000 euro, presso l’attuale e operante “Fondazione Lirico-Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari”, quale acconto del contributo straordinario legato all’attuazione del Piano di risanamento presentato dalla stessa.

Sulla questione Teatro Petruzzelli – dichiara il sindaco Decaro – stiamo cercando di fare ordine tra atti e provvedimenti che si sono avvicendati in questi anni. Nell’interesse del teatro e della città vogliamo trovare le soluzioni opportune”.