Bari, emergenza coronavirus: al lavoro la rete dei volontari del welfare, raccolti beni per 400 persone in una giornata

32

raccolta beni emergenza coronavirus

I dettagli

BARI – L’assessora al Welfare Francesca Bottalico rende noto che, ad oggi, presso i presidi del welfare cittadino indicati a seconda delle necessità dall’assessorato, sono stati smistati beni alimentari per 400 persone tra anziani soli, persone fragili e famiglia in difficoltà. I prodotti, come pomodori, pasta, legumi, beni a lunga conservazione, beni per la prima infanzia, buoni spesa e altro, sono in fase di consegna presso le varie strutture di accoglienza.

Allo stesso tempo, grazie a un rete che conta già 90 volontari, è stato attivato il programma straordinario di azioni coordinate dall’assessorato al Welfare e pensate per sostenere le persone sole, over 70 in isolamento domiciliare, i cittadini non autosufficienti e con disabilità durante le giornate di emergenza sanitaria, sempre nel rispetto delle misure intraprese sul territorio comunale in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Siamo nel pieno dell’emergenza sanitaria che sta interessando il nostro Paese – commenta Francesca Bottalico – ma fortunatamente viviamo in un territorio accogliente e generoso per carattere. Nelle ultime ore sono pervenute offerte di sostegno di ogni tipo, dall’acquisto diretto di prodotti alla donazione di buoni spesa, da parte di aziende, dalla grande distribuzione, da associazioni, pub, ristoranti e singoli cittadini. Li ringrazio uno ad uno a nome dell’intera città, perché in una situazione molto complicata per ognuno di noi, stanno dimostrando la loro sensibilità e il loro amore per gli altri. Così come desidero ringraziare la mia collega allo Sviluppo economico per aver veicolato questa richiesta di solidarietà tra gli esercenti.

Ci sono tante persone, più vulnerabili di altre, che in questo periodo rischiano di sentirsi escluse dalla nostra comunità. Solo stamattina, ad esempio, abbiamo ricevuto richieste di aiuto da parte di 15 anziani in difficoltà per la spesa quotidiana, che ci hanno contattato anche solo per essere ascoltati, orientati e sostenuti.

Per questo chiedo a tutti di prestare molta attenzione alla propria salute, che è fondamentale, ma anche a chi, in questo momento davvero problematico, non gode di alcuna rete di protezione. Quindi, è necessario anche continuare a segnalare, attraverso i nostri canali, casi di particolare gravità che riguardano persone bisognose di un supporto“.

Si ricorda che da ieri sono partite le seguenti azioni coordinate dall’assessorato al Welfare:

· raccolta delle segnalazioni di persone anziani tramite il Segretariato sociale e i presidi del welfare cittadini;

· coordinamento delle richieste di sostegno e assegnazione di un volontario al cittadino in difficoltà per la consegna a domicilio di beni alimentari, di prima necessità e farmaci;

· orientamento sulla rete di farmacie, costruita in collaborazione con Federfarma, e sulle attività commerciali solidali disponibili ad effettuare direttamente il domicilio.

· raccolta straordinaria di beni alimentari da distribuire alle persone in difficoltà.

Per quanto riguarda la richiesta di spesa e farmaci domicilio, bisogna contattare:

– il Segretariato sociale comunale dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle 13, e il martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle ore 15.30 alle 17 (080 5772508)

– la segreteria dell’assessorato al Welfare dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13, e il martedì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle ore 14.30 alle 17 (segreteriawelfarebari@comune.bari.it. – 080 5772523/2503).

Per quanto riguarda le segnalazioni in merito a situazioni di forte isolamento e grave disagio, contattare:

– il numero verde del Pronto Intervento Sociale – P.I.S. attivo h24 (800 093 470)

– il Segretariato sociale comunale

– il numero per l’ascolto sociale in rete con Arci Bari, anche in lingua inglese e francese, dalle ore 16 alle 19 (393 8393197).

Per partecipare alla raccolta straordinaria di beni alimentari e di prima necessità o per donare beni di prima necessità e per l’igiene, contattare i numeri 080 5772503 / 2523 o scrivere a segreteriawelfarebari@comune.bari.it.

Per aderire alla rete di volontari, inviare la propria disponibilità alla mail segreteriawelfarebari@comune.bari.it.