Bari, 8 candidature per bando assistenza civica presso le scuole

40

Entro ottobre il servizio attivo

logo BariBARI – È scaduto lo scorso 15 settembre il termine ultimo per presentare proposte progettuali per la realizzazione di attività di assistenza civica da svolgere per otto mesi, nell’anno scolastico 2017/2018, in favore degli alunni frequentanti le scuole cittadine rientranti in “aree a rischio”. Sono otto le pervenute proposte da parte di associazioni ed enti del territorio.

L’assistenza civica non prevede interventi impositivi e repressivi ma viene intesa come azione di supporto utile a garantire la prevenzione di ogni forma di coinvolgimento degli alunni in fatti di rilevanza penale e/o in atti di vandalismo e bullismo, nonché a vigilare su eventuali attività di spaccio di sostanze stupefacenti o reati di pedofilia.

Il presidio è, inoltre, finalizzato a garantire la sicurezza degli studenti in entrata e in uscita dalle scuole, con il contestuale monitoraggio dell’attraversamento stradale.

A stretto giro convocheremo la commissione per espletare le procedure di gara e aggiudicare il progetto – commenta l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano -. Contiamo di affidare e far partire il servizio entro il mese di ottobre e non oltre, perché siamo tutti consapevoli dell’importanza di affiancare con altri supporti e risorse la Polizia locale, che già svolge un lavoro di presidio e sorveglianza davanti alle scuole. La risposta del mondo associativo è stata positiva, e credo che questo testimoni ancora una volta la straordinaria passione e partecipazione al bene comune di tante associazioni presenti sul territorio, che quotidianamente aiutano l’amministrazione nel prendersi cura dei cittadini. In questo caso, il loro contributo sarà ancora più importante perché si tratta della tutela e della sicurezza dei bambini e delle bambine, dei ragazzi e delle ragazze che frequentano le scuole primarie e secondarie di primo grado, in aree del territorio comunale ritenute sensibili non tanto per problemi di traffico quanto per il contesto territoriale e sociale circostante. L’importo di 70mila euro sarà ripartito in modo da assicurare il presidio, negli orari di ingresso e uscita da scuola, nei cinque lotti in cui abbiamo diviso il territorio comunale. In questo modo abbiamo cercato di istituzionalizzare un servizio fondamentale per l’amministrazione e per le famiglie, oltre che garantire il giusto supporto alle associazioni che svolgono un presidio importante e che richiede professionalità e responsabilità”.

Di seguito la definizione dei cinque lotti in cui è suddiviso il territorio comunale:

LOTTO 1 : Zona San Paolo

1. Scuola secondaria di I^ grado “Ungaretti” – I.C. “Don L.Milani-Azzarita/De

Filippo/Ungaretti”;

2. Scuola secondaria di I^ grado “Lombardi” – I.C. “B.Grimaldi/Lombardi”.

Importo contributo: € 10.769,23

LOTTO 2 : Zona Catino – Palese – S. Spirito

1. Scuola primaria “Falcone” – I.C. . “Aristide Gabelli”;

2. Scuola secondaria di I^ grado “Fraccacreta”;

3. Scuola secondaria di I^ grado ”Aldo Moro” – I.C. ”Aristide Gabelli” .

Importo contributo: € 16.153,85

LOTTO 3: Zona Murat – Libertà – San Girolamo

1. Scuola secondaria di I^ grado “Pascoli” – I.C. “Garibaldi”;

2. Scuola secondaria di I^ grado ”C.Levi” – I.C. “Collodi-C.Levi”;

3. Scuola secondaria di 1^ grado ”Duse” – I.C. “Duse”.

Importo contributo: € 16.153,85

LOTTO 4 : Zona Japigia – Torre a Mare

1. Scuola secondaria di I^ grado “D’Aosta”;

2. Scuola secondaria di I^ grado “G.Verga” – I.C. “Japigia 1°-Verga”;

3. Scuola secondaria di I^ grado “Rita Montalcini” – I.C. ”Japigia 2° -T.a

Mare”.

Importo contributo: € 16.153,85

LOTTO 5 : Zona Carbonara

1. Scuola secondaria di I^ grado “De Marinis” – I.C. “G.Paolo II°-De Marinis”;

2. Scuola secondaria di I^ grado “Manzoni” – I.C. “Ceglie-Manzoni-Lucarelli”.

Importo contributo: € 10.769,22.