Articolo Uno Puglia cresce e si rafforza

71

A Brindisi oltre 200 nuove adesioni che svuotano il Pd

incontro articolo 1 - mdp su operazioni antimafia salentoBRINDISI – Oggi con l’ingresso in Articolo Uno di oltre 200 nuovi aderenti tra cui sindaci, assessori, amministratori, dirigenti, imprenditori, professionisti, operai, casalinghe, disoccupati, personalità impegnate nel mondo del civismo, si apre una fase dinamica e proficua per la provincia di Brindisi e per la Puglia per il radicamento del soggetto politico di Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista.
Siamo consapevoli della sfida in campo e della necessità di aprire il più possibile il nostro movimento a rappresentanze locali” ha affermato in conferenza stampa il coordinatore regionale Ernesto Abaterusso, “vanno recuperati tutti coloro i quali si riconoscono nei valori della sinistra, i tanti delusi dalle politiche del Pd, i tantissimi lontani dalla politica che si sono rifugiati nel non voto o nel voto di protesta. Noi vogliamo recuperarli alla passione, all’impegno, alla militanza per la costruzione di una sinistra larga e unitaria che recuperi i suoi valori e ricostruisca un nuovo centro sinistra”. “Nelle prossime settimane – ha concluso Abaterusso – lavoreremo per far crescere ulteriormente il movimento. Altri sindaci, assessori e consiglieri comunali ma anche semplici cittadini vogliono condividere la nostra sfida”.
L’adesione di tanti delusi del Pd, segue quella leccese e rende la Puglia capofila di un progetto politico nazionale di valore. Va dato atto del grande lavoro svolto dal consigliere regionale brindisino Giuseppe Romano e dell’impegno messo in campo in questi mesi dal presidente Massimo D’Alema che più di tutti ha creduto fin dal principio alla necessità della costruzione di un soggetto politico alternativo e credibile al Partito Democratico e alle sue politiche renziane che hanno distruttivo il centrosinistra e stanno consegnando il governo del paese alle destre.
E proprio il Presidente D’Alema martedì 19 settembre, alle ore 18.30, sarà a Brindisi presso la Biblioteca provinciale.