Tutto pronto per SpeleoCassano

38

L’evento si terrà sabato

locandina speleocassanoCASSANO (BA) – Dopo il grande successo ottenuto con le proposte escursionistico-culturali che l’associazione Murgia Enjoy sta conseguendo con le iniziative presentate settimanalmente (quali ad esempio MurgiArcheologica, Poesie in grotta, Le piante officinali della Murgia), che fanno parte di un cartellone associativo di incontri estivi e che attirano sul territorio cassanese vari visitatori grazie alla presenza di importanti esperti, l’associazione ha organizzato la prima edizione di “SpeleoCassano”.”SpeleoCassano” vuole essere una concreta opportunità, accessibile a tutti grazie alla presenza dei soci Murgia Enjoy, alcuni dei quali speleologi, per scendere in tutta sicurezza in grotta permettendo ai partecipanti di entrare in ambienti sotterranei precedentemente utilizzati dall’uomo, dove un esperto spiegherà i fenomeni che hanno permesso la formazione di queste grotte insite nel nostro prezioso territorio, la cui valorizzazione e tutela è troppo spesso abbandonata al solo impegno dei volontari Murgia Enjoy. Il territorio pugliese è ricco di ipogei distribuiti sia lungo la costa che nell’entroterra con molteplici manifestazioni del fenomeno del carsismo e la presenza di diversi percorsi carsici e speleologici fra i più importanti d’Europa. Le forme più conosciute del carsismo sono senza dubbio le grotte e Cassano delle Murge vanta ben trentadue cavità naturali censite nel catasto grotte anche se sicuramente il territorio riserva altre grotte non ancora scoperte. Di queste grotte la maggior parte sono ad andamento orizzontale, mentre poche sono quelle che hanno uno sviluppo verticale, tutte comunque hanno una grande importanza sotto l’aspetto geologico, idrologico, paleontologico ed archeologico. Questo patrimonio è noto più a geologi e speleologi che ai residenti in Cassano ed ha origini antichissime testimoniate dall’utilizzo da parte dell’uomo in un “recente” passato poiché perfettamente rispondente alle esigenze di difesa, di abitazione, di culto o di dimora dei corpi dei defunti.Poiché il “turismo di grotta” di singoli individui o di gruppi di improvvidi visitatori e la sconsiderata opera di alcuni cittadini (che a volte hanno confuso queste cavità per discariche), oltre a rappresentare un pericolo se non si hanno le opportune attrezzature e le corrette cognizioni sulle tecniche per affrontare in sicurezza una visita in grotta, può intaccare irrimediabilmente l’ecosistema di questi ambienti, sarebbe bene che, così come hanno già fatto in altre località, questi ambienti venissero tutelati con protezioni limitandone l’accesso e la fruizione solo a chi ha le competenze per valorizzarle opportunamente. Le formazioni carsiche sono sparse su tutto il territorio cassanese, ma il maggior numero di cavità si trova in direzione di Altamura a pochi chilometri dal paese essendo la zona interessata da numerose fratture.Ovviamente ogni grotta ha una storia a sé e, che sia stata utilizzata come asilo di preghiera o come rifugio per pastori o briganti, suscita sempre elevato interesse e curiosità nel visitatore soprattutto se la cavità viene illustrata riportando tutte le informazioni ad oggi note e con l’assistenza di competenti esperti. Lo scavo dei depositi di riempimento nelle varie grotte può restituire ancora materiali osteologici, animali ed umani, oltre ad un vasto repertorio vascolare e a reperti paleontologici o esemplari faunistici che possono fornire indicazioni importanti sulla storia dei nostri predecessori. Il sottosuolo, per la sua particolare struttura, ha sicuramente numerose altre voragini e grotte naturali sotterranee minori, molte delle quali, non ancora conosciute o dimenticate. Gli speleologi delle varie organizzazioni speleologiche vedono nel territorio cassanese diverse opportunità di visita e di studio e, grazie alla loro intensa attività, potranno essere individuati altri “tasselli” importanti per la storia del nostro territorio.L’evento rientra nelle iniziative del cartellone dell'”Estate cassanese 2016″ poiché l’associazione ha voluto offrire il suo contributo proponendo un apposito evento per far conoscere opportunamente un patrimonio scarsamente valorizzato e tutelato.Per l’iniziativa l’associazione ha presentato regolare richiesta al Comune di Cassano per un contributo economico figurativo ma, alla data del presente comunicato, non vi sono impegnativi di spesa o delibere di giunta comunale a favore di tale richiesta.L’evento quindi, come per tutti i precedenti eventi Murgia Enjoy (conferenze pubbliche, mostre, dibattiti) proposti fino ad oggi, si svolge grazie all’impegno, anche economico, dei vari soci ed alle erogazioni liberali dei partecipanti poiché, nonostante le reiterate richieste, non è MAI stato riconosciuto un contributo economico comunale all’associazione, regolarmente iscritta nell’Albo Comunale delle Associazioni del Comune di Cassano ed investito invece per altre iniziative.Al termine dell’evento tutti i partecipanti potranno contribuire e prendere parte al “buffet finale” durante il quale si condividono le pietanze che “allietano” gli eventi serali confermando quella piacevole consuetudine che in più occasioni ha visto sfilare, sui cofani delle auto focacce, rustici, calzoni e tantissime torte oltre, ovviamente, al buon vino ed alla salutare frutta di stagione.Per la partecipazione sono consigliate scarpe da trekking o da ginnastica, k-way, scorta d’acqua ed è gradito un piccolo contributo di partecipazione che l’associazione investe per proporre seminari, conferenze, dibattiti pubblici e per la copertura assicurativa indispensabile per le attività escursionistiche. Il percorso, come sempre, e nel pieno rispetto dei partecipanti, sarà adeguato alle capacità degli stessi lasciando la possibilità a TUTTI di prenderne parte. L’incontro dei partecipanti è previsto alle ore 19:00 sul piazzale del Convento di Cassano mentre, un ulteriore punto di incontro, è fissato a Bari presso Largo 2 Giugno alle ore 18:30 per chi proviene dalla città.Le fotografie utilizzate per la locandina dell’evento, gentilmente concesse dal fotografo Walter Conte, si riferiscono ad uno degli ultimi eventi tenutosi in una delle grotte cassanesi.Il team Murgia Enjoy invita, inoltre, i lettori a scoprire in tutta sicurezza questo affascinante patrimonio durante gli eventi escursionistico-culturali proposti ogni weekend ed anticipa che l’impegno dei soci per i prossimi eventi si spenderà nei territori di Quasano, Altamura e Bitonto e che il 3 settembre l’associazione proporrà l’evento “Musiche irlandesi in grotta”.L’evento è consigliato da Radio Futura New Generation. Ulteriori info al numero 3283130450 dopo le ore 18, con mail a murgiaenjoy@libero.it o sull’evento Facebook: https://www.facebook.com/events/595082687340873/.