Taranto, Labriola su Museo Marta

37

“Tra i più amati d’Italia. La cultura e il turismo possono salvare Taranto”

ON VINCENZA LABRIOLATARANTO – “Un museo rinomato per la qualità delle opere esposte e degli allestimenti, che conquista il cuore degli appassionati d’arte e dei viaggiatori. Se il MarTa di Taranto raggiunge il secondo posto nella classifica redatta da Travel Appeal sui musei più amati d’Italia, è chiaro il segnale di come la cultura possa essere motore di sviluppo e cambiamento, anche e soprattutto a Taranto. La Taranto che vogliamo consegnare ai nostri figli dovrà parlare sempre più di storia, cultura, tradizioni e turismo, dovrà riscoprire i colori della terra, oggi ricoperti dai fumi dell’industria. I tarantini devono cominciare a credere che il mondo non inizia o finisce con Ilva, ma che è possibile una nuova fase, che parta proprio dal superamento del colosso dell’acciaio e di un’industria dannosa per le persone e per l’ambiente. Serve la volontà della politica, ma non meno importante è la determinazione dei cittadini. L’economia deve essere completamente ripensata, con la riscoperta dei mestieri di un tempo, con un ritorno all’agricoltura e alla pesca, all’artigianato, con la valorizzazione dei beni architettonici, artistici e archeologici, con la consapevolezza che il riscatto è possibile”, lo dichiara l’onorevole Vincenza Labriola, del Gruppo Misto della Camera dei Deputati.