Taranto, Labriola su nuovo giardino al Tamburi

47

“Specchietto per le allodole. Ai nostri bambini si dia aria pulita”

ON VINCENZA LABRIOLATARANTO – “L’impegno della fondazione ‘Parole di Lulù’ nei confronti dei bambini del quartiere Tamburi di Taranto non può che muovere sentimenti di profonda gratitudine. Ritengo al tempo stesso che l’amministrazione comunale pretenda di nascondere ancora una volta l’elefante, rappresentato dalla dura realtà ambientale del capoluogo ionico, dietro a un dito. La città di Taranto, che ritiene prioritaria la realizzazione di un nuovo spazio verde in cui fare giocare i bambini, creato grazie al sostegno della Fondazione, non sembra però considerare l’elevato inquinamento della zona per colpa delle pericolosissime polveri dell’Ilva. Che senso ha allestire un nuovo parco giochi quando al primo wind day sarà lo stesso comune a chiedere ai bambini di rimanere a casa? L’amministrazione sia coerente, ponendosi in modo onesto nei confronti della Fondazione guidata da Niccolò Fabi. Non si pensi dunque ad un giardino, ma ad attività da svolgersi in luoghi protetti, come una ludoteca o una biblioteca. Il comune si ponga invece a muso duro nei confronti di un’azienda, ancora guidata dai commissari dello Stato, che nulla fa per affrontare e risolvere una drammatica emergenza ambientale”, così l’onorevole Vincenza Labriola di Forza Italia, membro della commissione Ambiente della Camera dei Deputati.