Taranto, in Università studenti di cinque nazioni per i diritti delle minoranze sociali

1

locandina erasmus

Una giornata di studio del progetto Erasmus+ “Ka2 Students become citizens”

TARANTO – A Taranto una delegazione di studenti, di età compresa tra i 16 e i 18 anni, e di docenti provenienti da quattro paesi europei, e i loro ospiti, gli studenti del Liceo delle Scienze Umane “Vittorino da Feltre” di Taranto e i loro insegnanti, parteciperanno a una giornata di studio finalizzata a far crescere in loro la consapevolezza che, per essere bravi cittadini del mondo, è necessario mettersi in ascolto dell’altro e dei suoi bisogni e impegnarsi affinché vengano rispettati i suoi diritti, in modo particolare quando l’altro è portatore di una fragilità.

Si tratta del progetto Erasmus+ “Ka2 Students become citizens” portato avanti da un partenariato composto dal Liceo tarantino diretto dalla Dott.ssa Alessandra Larizza e da altri quattro istituti superiori europei: il norvegese “Os gymnas”, il belga “Atheneum GO! for Business”, il danese “Falkonergårdens Gymnasium og HF” e lo spagnolo “Institute El Calamot”.

Dal 17 al 19 novembre prossimi si realizzerà la visita scambio che vedrà impegnato il nutrito gruppo del progetto “Students become citizens” in numerose attività. Primo importante appuntamento di questo intenso programma è rappresentato proprio dalla giornata promossa dall’Università degli studi di Bari Aldo Moro – Dipartimento Jonico in Sistemi Giuridici ed economici del Mediterraneo: Società, Ambiente, Culture in collaborazione con il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto (C.S.V. Taranto), presso la sede della stessa Università in Via Duomo il prossimo mercoledì 17 novembre.

Nella mattinata (ore 9.00) i lavori saranno aperti dai saluti istituzionali di Riccardo Pagano, Direttore del Dipartimento Jonico, Vito Alfonso, Direttore Reggente dell’Ufficio VII Ambito Territoriale Provincia di Taranto USR, Francesco Riondino, Presidente C.S.V. Taranto, Stefano Vinci, Delegato Erasmus+ dei Corsi di area giuridica del Dipartimento Jonico.

Seguirà l’intervento della Dirigente scolastica del “Vittorino Da Feltre”, Alessandra Larizza, che presenterà il progetto, il partenariato con il Dipartimento jonico e il territorio e le attività che saranno realizzate a Taranto.

La prima parte della giornata di studio si chiuderà con la relazione di Stefano Costa, Operatore di sviluppo progettuale NPIA ASL BARI, su “Erasmus+ e Horizon Europe Program: strategie di intervento e modelli integrati per l’europrogettazione”.

Il gruppo sarà poi condotto dalle guide dell’Associazione Le Vie tarantine per i vicoli della Città Vecchia per conoscerne le numerose bellezze.

Nel pomeriggio docenti e studenti si ritroveranno ancora una volta presso la sede dell’Università per partecipare alle attività pratiche previste dal programma. Dopo una breve presentazione da parte delle associazioni sulla loro mission sul territorio jonico e sulla tipologia del laboratorio proposto, si darà avvio ai lavori.

Sarà Maria Ancona dell’Associazione SUD – people that choose to meet each other a curare il workshop “European Youth Strategy” rivolto ai docenti sulla nuova Strategia Europea Giovani 2019-2027. Le attività rivolte agli studenti saranno, invece, curate da Flavia Leopardo, mediatrice culturale dell’Organizzazione di Volontariato NOI & VOI, che li coinvolgerà in “Racconti di viaggio. Giovani che si raccontano ad altri giovani” portando loro le testimonianze di giovani immigrati; Simona Internò dell’Associazione di Promozione Sociale ConTatto che proporrà “La Cittadinanza attiva dei giovani per la città e il mare” e da Simona Fernandez Presidente dell’Associazione SALAM ONG che, attraverso “I giovani attivisti afghani, come uscire dalla persecuzione”, consentirà agli studenti partecipanti di confrontarsi con i loro pari che partecipano al Progetto “Roshanak” finalizzato a evacuare 31 attivisti con visto per studi universitari e di ascoltare le loro esperienze nell’Afghanistan occupato dai talebani.

Un gruppo di studenti sarà coinvolto nel workshop curato da Giovanni Bianco, Delegato per i rapporti Internazionali del Dipartimento Jonico, in collaborazione con la dott.ssa Lucia Maraglino, dal titolo “Discover your talent and realize yourself with European citizenship”.

La giornata ricca di stimoli si concluderà con un momento di “restituzione finale” durante il quale tutti i partecipanti condivideranno quanto appreso durante le attività ma anche opinioni ed emozioni suscitate.

Annunciando l’evento la Dirigente del Liceo delle Scienze umane “Vittorino Da Feltre”, Alessandra Larizza, ha spiegato che “scopo di questo progetto Erasmus+ è imparare ad ascoltare l’altro, imparare a prendere in considerazione un punto di vista diverso da quello personale per iniziare a coinvolgersi nella vita della comunità e per aiutare le minoranze sociali. Ci aspettiamo che i nostri studenti diventino dei cittadini responsabili coinvolti sia nel contesto sociale a loro più vicino che nella società europea, facendo propri valori come: rispetto per la diversità, comprensione, collaborazione, solidarietà, dialogo come elemento essenziale di ogni tipo di convivenza».

Riccardo Pagano, Direttore del Dipartimento Jonico, ha spiegato che la richiesta di collaborazione pervenuta dal Liceo cittadino è stata immediatamente accolta dall’Università che crede fermamente nell’importanza di educare i giovani ai valori della cittadinanza attiva e responsabile e di fare rete con i soggetti del territorio per raggiungere al meglio questo risultato. “Questo, ha continuato il Direttore del Dipartimento, è il senso dell’immediato coinvolgimento nell’organizzazione di questa giornata del C.S.V. di Taranto, partner ormai consolidato dell’Università e soggetto particolarmente attento alla crescita dei giovani e alla loro sensibilizzazione ai valori cardine del volontariato attraverso la testimonianza diretta di coloro che si impegnano ogni giorno per il bene della nostra comunità“.