Taranto, concorso di progettazione per riqualificare i docks

47

TARANTO – La giunta Melucci dà il via alle procedure per la pubblicazione del Bando del Concorso di Progettazione per la riqualificazione del quartiere Porta Napoli.

Il Comune di Taranto, a seguito della sottoscrizione di un Protocollo d’intesa con la Regione Puglia in base alla L. R. 14/2008 (misure a sostegno della qualità dell’architettura e di trasformazione del territorio), ha predisposto in partnership con gli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri della Provincia di Taranto, gli atti propedeutici alla formulazione del bando del concorso di progettazione avente per oggetto la rigenerazione e la valorizzazione dell’area di Porta Napoli.

«I concorrenti dovranno puntare alla riconfigurazione dello scenario urbano – tiene a sottolineare l’assessore all’Urbanistica Augusto Ressa – anche attraverso la definizione di nuovi spazi pubblici, con particolare riguardo all’area dei docks, realizzati negli anni ’20 quali depositi di supporto alla movimentazione delle merci del porto, favorendo così, in un contesto ora percepito come periferia della città, processi dinamici di riconversione produttiva ed economica, dei quali si riconoscono già i germogli costituiti dall’insediarsi, proprio nei vecchi depositi, di giovani innovative start-up legate prevalentemente al settore della creatività e della sperimentazione”.

Gli atti portati in Giunta sono costituiti da:

– disciplinare di concorso;

– programma di concorso;

– documento di indirizzo alla progettazione;

– n° 29 tavole con elaborati grafici e documentazione fotografica.

A seguito della presa d’atto da parte della giunta riunitasi il 29 maggio, la Direzione Pianificazione Urbanistica e Mobilità potrà ora porre in essere tutti gli adempimenti utili all’espletamento del concorso di progettazione, consistenti nel preventivo invio della suddetta documentazione agli Ordini per l’approvazione presso i rispettivi Consigli Provinciali, e per la verifica di conformità presso la Commissione Concorsi del Consiglio Nazionale Architetti e Pianificatori, curando quindi l’invio degli atti alla Regione Puglia, Sezione Tutela e Valorizzazione del Paesaggio, per la pubblicazione del Concorso su apposito portale web messo a disposizione dal Consiglio Nazionale Architetti.

«Il concorso – conclude l’assessore Ressa – costituirà uno straordinario banco di prova per quanti vorranno essere coinvolti nel processo di cambiamento della nostra città, operando all’interno di un importante nodo della mobilità urbana, e di scambio con l’esterno, per la presenza del porto nella sua rinnovata vocazione, mercantile e turistica, e della stazione ferroviaria, entrando in dialogo con gli importanti progetti già avviati dall’amministrazione Melucci nelle aree all’intorno, dall’Isola Madre al quartiere Tamburi».

«Il Covid-19 – conclude Cataldino – sta ridisegnando le città e Taranto, che era già in fase di evoluzione, saprà cogliere da questa necessità la spinta perché la nuova mobilità accompagni il suo percorso di rinnovamento economico e ambientale definito in Ecosistema Taranto».