Spinazzola celebra oggi il 130° anniversario della Gioia-Rocchetta

22

Patruno: “Recupero e valorizzazione della tratta: una sfida per tutto il territorio per migliorare qualitativamente l’offerta turistica dell’intero comprensorio”

SPINAZZOLA – La Gioia-Rocchetta compie 130 anni e Spinazzola celebra l’evento con una tavola rotonda per discutere del futuro delle ferrovie storiche quale opportunità per migliorare l’offerta turistica.
Era infatti il 31 luglio del 1892 quando la prima locomotiva a vapore, effettuò la corsa inaugurale sulla tratta. Le cronache del tempo ricordano l’enorme emozione della folla assiepata sulle banchine della stazione di Spinazzola quando il convoglio, partito all’alba da Bari, sbucò dalla galleria che immette sul rettilineo che giunge a Spinazzola.
E proprio nei locali della stazione di Spinazzola, Giustino Fortunato tenne il discorso inaugurale, cui seguì un fastoso banchetto alla presenza di circa 150 invitati tra le più importanti personalità del mondo politico, sociale ed economico del tempo.

“Un giorno di festa per tutto il comprensorio murgiano ed oltre che va da Gioia del Colle ai confini della Campania, – spiega il Sindaco della città murgiana Michele Patrunoma anche occasione per fare il punto della situazione sul recupero e la valorizzazione di questo importante passante ferroviario nato 130 anni fa per connettere il territorio ed agevolare gli spostamenti tra le città, oggi temporaneamente dismesso.
Una delle tratte ferroviarie più antiche d’Italia, un percorso sorprendente e dall’inestimabile potenziale turistico che percorre paesaggi mozzafiato e lambisce borghi caratteristici tutti da scoprire, senza dimenticare soluzioni ingegneristiche di assoluta bellezza come il ponte dei 21 archi.
L’auspicio – conclude Patruno – è rivedere al più presto i treni accarezzare il ferro dei binari di questa infrastruttura. Ad oggi, infatti, grazie all’interessamento dell’On. Nunzio Angiola, è circa di 32 milioni di euro la somma destinata dal Governo al recupero, all’adeguamento turistico nonché all’apporto di migliorie sulla tratta.”

Il programma dell’evento di domenica 31 luglio, prevede alle 18.30 una tavola rotonda presso la villa comunale di Corso Umberto I, dove sono attesi i rappresentanti delle istituzioni, i Sindaci dei Comuni attraversati dalla tratta ferroviaria e i referenti del mondo dell’associazionismo proattivo del territorio.
Seguirà la performance musicale “Storie di Tamburi e binari” a cura del gruppo Tamborey con la partecipazione del musicista Vincenzo Cantatore e dell’attore Giancarlo Attolico; una performance estemporanea partecipata, in cui i suoni delle percussioni rievocheranno i viaggi dei treni che attraversavano la tratta Gioia-Rocchetta, mentre un capostazione narrerà le memorie del deputato Giustino Fortunato durante l’inaugurazione di 130 anni fa.
La serata si concluderà con un viaggio enogastronomico sull’immaginario “Treno del Gusto” dove tutte le stazioni presenti sulla tratta saranno rappresentate da piatti tipici ed eccellenze del territorio.

Programma

Spinazzola 31 luglio 2022, ore 18,30
Villa Comunale di Corso Umberto I
130° anniversario tratta ferroviaria Gioia del Colle-Rocchetta Sant’Antonio

  • Ore 18,30
    Saluti istituzionali
    Michele Patruno
    Sindaco di Spinazzola
    On. Nunzio Angiola
    Interventi
    “Museo della ferrovia Rocchetta Sant’Antonio-Gioia del Colle e del prodotto tipico”
    Vanni La Guardia – I Treni di Tozeur APS, Gioia del Colle
    “33-130-139. Il sogno è fatto compiuto”
    Marirosa Del Po, – Comitato “Sine metu”,Venosa
    “Valorizzare lo straordinario con l’ordinario. Le opportunità turistiche e il privilegio della Barletta-Spinazzola”
    Roberto Ferrante – Ingegnere dei trasporti – studioso della Barletta-Spinazzola
    “MurgiaMare Express, il treno dell’archeologia e dell’ambiente”
    Marcella Sasso – Patto Territoriale per l’Occupazione Nord Barese/Ofantino
    Tavola rotonda
    Sindaci di Rocchetta Sant’Antonio, Rapolla, Melfi, Venosa, Lavello, Palazzo San Gervasio, Poggiorsini, Gravina, Altamura, Santeramo, Gioia del Colle
    Referenti politici territoriali
    Rappresentanti del mondo dell’associazionismo proattivo del territorio
  • Ore 19,30
    “Storie di Binari e tamburi” Performance musicale
    Pperformance estemporanea in cui i suoni delle percussioni rievocheranno i viaggi dei treni che attraversavano la tratta Rocchetta – Gioia del Colle, mentre un capostazione ci narrerà le memorie del deputato Giustino Fortunato durante l’inaugurazione risalente a ben 130 anni fa.
    Gli interpreti di questa esperienza condivisa, saranno i cittadini e gli amministratori che in un grande cerchio percorreranno tra suoni e immagini le tappe simboliche di una storia antica, connessa nel nostro tempo, e proiettata in una nuova vita della vecchia ferrovia.
  • Ore 20,00
    “Treno del gusto” degustazione di prodotti tipici
    I viaggiatori saranno protagonisti di un viaggio culinario sull’immaginario Treno del Gusto, che percorrerà le 11 stazioni da Rocchetta a Gioia del Colle, le cui fermate saranno rappresentate dai piatti tipici dei nostri territori dalla Lucania alla Puglia.