Roberto Cotroneo in tour nel Salento per presentare “Loro” appena uscito per “Neri Pozza”

0

roberto cotroneo

LECCE – Da mercoledì 28 luglio a domenica 1 agosto lo scrittore Roberto Cotroneo sarà nel Salento per presentare “Loro”, appena uscito per Neri Pozza. Romanzo fitto, intenso, con personaggi indimenticabili, “Loro” rivisita le ossessioni che da anni segnano la narrativa dello scrittore piemontese: il tema della verità e dell’ambiguità, del bene e del male, della violenza, del sacro e della felicità, quando brucia fino a farsi cenere. Le sue pagine, oscure e strazianti, si muovono per territori sinistri, e indagano soprattutto quella terra di nessuno che è la nostra mente. Il tour, coordinato dall’associazione Diffondiamo Idee di Valore e dal festival Conversazioni sul futuro, con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese, nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia, prenderà il via mercoledì 28 (ore 20 – ingresso gratuito prenotazione obbligatoria WApp +390832373576) al Convitto Palmieri di Lecce, in collaborazione con Festinamente e Libreria Palmieri, nell’ambito della rassegna Extra Convitto, promossa dal Polo Biblio-Museale della Regione Puglia a cura di Mauro Marino e dello staff della Biblioteca Bernardini, con il patrocinio della Provincia e del Comune di Lecce. Il tour proseguirà in Piazza Cavallotti a Cutrofiano (giovedì 29 alle 20:30), in Piazza San Pietro a Otranto (venerdì 30 alle 19:30), al Circolo della Vela di Santa Maria di Leuca (sabato 31 alle 20) per concludersi in Piazzetta Degli Uffici a Parabita (domenica 1 agosto alle 21).

Può il memoriale di una giovane donna sconvolgere a tal punto da turbare persino coloro che si avventurano abitualmente nei recessi piú oscuri della mente? È quanto accade in queste pagine, nelle quali Margherita B. narra dei fatti accaduti nel 2018, quando prende servizio, stando alle sue parole, come istitutrice presso una famiglia aristocratica, gli Ordelaffi, in una magnifica villa progettata da un celebre architetto alle porte di Roma: la casa di vetro. Il compito che le viene affidato è prendersi cura delle gemelline Lucrezia e Lavinia. Nella casa di vetro, tutto sembra meraviglioso quell’estate. Ogni cosa è scelta con gusto, con garbo, con dedizione. Le gemelle, identiche, sono una meraviglia di educazione e di talento. Lucrezia ama il pianoforte, Lavinia l’equitazione. Ma pochi giorni dopo l’arrivo di Margherita cominciano a rivelarsi presenze terrificanti. Sono loro, dicono le bambine, gli antichi ospiti della casa, tornati per riportare in luce l’orrore.

Roberto Cotroneo è un giornalista, fotografo, scrittore e critico letterario italiano. Ha diretto per molti anni le pagine culturali dell’Espresso. Scrive per il Corriere del Ticino. Nel 2003 esce per Mondadori Chiedimi chi erano i Beatles. Lettera a mio figlio sull’amore per la musica, un racconto sulla musica vista attraverso storie, ricordi, pensieri e grandi suggestioni. È stato finalista al Premio Campiello nel 1996 con Presto con fuoco. Nel 1999 vince il premio Fenice-Europa con il libro L’età perfetta. Nel tempo libero ama suonare il pianoforte.