Putignano, il 2 maggio presentazione Bando Architetture Rurali

8

Presso la Biblioteca Comunale saranno illustrati il bando dedicato al restauro e alla valorizzazione del  patrimonio architettonico e paesaggistico rurale e le opportunità per il territorio

PUTIGNANO  – Restaurare e valorizzare il patrimonio architettonico e paesaggistico rurale. Al via in Puglia l’Avviso per il finanziamento degli interventi di soggetti privati che vorranno recuperare edifici storici quali casali, masserie, trulli, frantoi, stalle e mulini, chiese rurali ed edicole votive, muretti a secco, fontane, pozzi e altre strutture tipiche del paesaggio rurale pugliese. Il bando e le opportunità per il territorio saranno illustrati durante l’incontro in programma a Putignano lunedì 2 maggio. Appuntamento alle ore 18:30 alla Biblioteca Comunale (via Castello 26).

Dopo i saluti istituzionali della sindaca di Putignano avv. Luciana Laera, interverranno: dott. Francesco Paolicelli, presidente Commissione IV (Sviluppo Economico) Regione Puglia; dott. Aldo Patruno, direttore dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio – Regione Puglia; dott.ssa Anna Maria Candela, dirigente Regione Puglia sezione Tutela e Valorizzazione dei Patrimoni Culturali; ing. Giuseppe Plantamura, presidente Commissione Paesaggistica Comune di Putignano; arch. Gabriella Verardi, componente INU e libero professionista; dott. Stefano Genco, presidente GAL Terre dei Trulli e Barsento; dott.ssa Etta Polignano, CapoGruppo FAI Gruppo Trulli e Grotte; dott. Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva comune capofila di Cuore della Puglia; sig. Tommaso Battista, presidente COPAGRI Regione Puglia. Modera ing. Raffaella Bianco, presidente Terza Commissione Consiliare Comune di Putignano.

L’Avviso Pubblico, approvato dalla Regione Puglia – Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio per la selezione degli interventi da ammettere a finanziamento, nel solco delle prescrizioni fornite dal Ministero della Cultura, nasce allo scopo di tutelare e valorizzare i beni della cultura materiale e immateriale e di ripristinare la qualità paesaggistica dei luoghi. Nonché di promuovere nuove iniziative e attività legate alla fruizione turistico-culturale sostenibile e legate alle tradizioni e alla cultura locale. Sono oltre 56 milioni di euro le risorse della dotazione finanziaria che il Ministero della Cultura ha assegnato alla Regione Puglia, con un obiettivo minimo di progetti finanziati pari ad almeno 375 interventi. Le domande possono essere presentate dai soggetti privati (persone fisiche, imprese, enti del terzo settore e organizzazioni culturali, enti ecclesiastici, fondazioni e altre organizzazioni fino alle 17:59 del 25 maggio 2022. Tutti i dettagli dell’avviso saranno illustrati lunedì 2 maggio, alle ore 18:30, alla Biblioteca di Putignano.