Opportunità Civica Cisternino, incontrati i cittadini della “zona Pico” per dire no al senso unico e alla pista ciclabile

18

incontro

CISTERNINO (BR) – Nella serata del 9 luglio, il movimento Opportunità Civica Cisternino ha incontrato i cittadini della zona Pico nel corso di una manifestazione incentrata sul controverso progetto del percorso ciclopedonale di prossima realizzazione.

La risposta dei residenti è stata ottima, superando le attese, data anche la delicatezza del tema. Resta, tuttavia, il dubbio riguardante l’effettiva volontà dell’Amministrazione Convertini di pervenire a un compromesso che possa accontentare tutti, sebbene pare sia stata convocata l’apposita commissione atta a rivedere parte del progetto. Ma la speranza è sempre l’ultima a morire.

È emerso, infatti, con fermezza un deciso dissenso nei confronti di tale opera, la quale, se condotta a termine come nei piani della maggioranza, renderebbe Via Liguria, arteria principale della zona 167, una strada a senso unico, compromettendone irrimediabilmente la viabilità, con grandi disagi per chi risiede e lavora in periferia, allontanata ulteriormente a livello ideale e pratico dal centro di Cisternino. Ben vengano le novità in fatto di mobilità sostenibile, ma occorrerebbe prima valutarne adeguatamente l’impatto sul territorio e tenere conto della volontà dei cittadini. La “zona Pico”, in tal senso, si presta poco a tale scopo, ma meriterebbe davvero di più, anzitutto in tema di ordinaria amministrazione e manutenzione, qualcosa che, forse per disinteresse della Giunta Convertini e delle precedenti amministrazioni, è drammaticamente mancata, aumentando il degrado di questa importantissima e popolosa zona periferica.