Mundial in concerto e altri appuntamenti per “La festa del Terzo Luogo” alle Manifatture Knos di Lecce

1

mundial (verticale) - foto lucrezia cantelmo (web)

LECCE – Alle Manifatture Knos di Lecce prosegue “La festa del Terzo Luogo”, ideata, organizzata e coprodotta dall’Associazione Sud Est con il contributo di Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e Apulia Film Commission, il patrocinio di Provincia e Comune di Lecce e in collaborazione con numerose realtà.

Martedì 7 dicembre alle 21:30 (ingresso gratuito con “super” green pass obbligatorio) per “Ασύνορο – Senza Confini”, musica per naviganti, esploratori e avventurieri a cura di CoolClub, in collaborazione con SEI Festival, spazio a Mundial, nuovo progetto di Carmine Tundo, Roberto Mangialardo e Alberto Manco. Il trio presenterà i brani di “Scercule” (termine salentino che indica le cianfrusaglie), disco d’esordio, prodotto artisticamente e registrato da Carmine Tundo nella Discographia Clandestina, missato da Guglielmo Dimidri e masterizzato da Roberto Rosu nel Bobulate Studio, distribuito in tutti gli store digitali da Artist First per l’etichetta luovo nella Programmazione Puglia Sounds Producers. I tre musicisti salentini sono da sempre attivi nel circuito indipendente musicale italiano, collaborano in diversi progetti, tra i quali La Municipàl e Diego Rivera. Nel 2020 decidono di dar vita a questo progetto, nato dalla necessità di sperimentare un percorso sonoro che parta dalle radici della musica pugliese fino ad arrivare alle nuove frontiere dell’elettronica moderna. Da qui l’idea di Mundial, un laboratorio sonoro e visivo, un ponte tra passato e futuro, che recupera le storie e le filastrocche recitate dai nostri nonni e le inserisce in un contesto sperimentale, fondato su un sound creato partendo dai campionamenti dei suoni del paesaggio pugliese, editati e trasformati in pattern ritmici. Il canto delle cicale che diventa percussione, il suono di un tronco d’ulivo che diventa tamburo, rumori e suoni riproposti ritmicamente che diventano arrangiamento e poi canzone. Sono stati utilizzati strumenti provenienti dalla cultura popolare italiana e internazionale (mandolino, lira, kalimba, darabuka, djambe e vari strumenti percussivi), fusi con antiche filastrocche pugliesi, affinché passato e presente si sposino musicalmente con un occhio alle tecnologie compositive moderne. Realizzato da Balto, con la partecipazione di Lucia Greco che recita un’antica filastrocca dialettale salentina, su Youtube è disponibile il videoclip del primo singolo Centucruci.

Mercoledì 8 dicembre alle 9 (info, costi e prenotazioni al 3295459310) dalla Ciclofficina Popolare Knos prenderà il via “Storie in bicicletta: tra querce, monaci, pirati e mercanti”. Un nuovo percorso in bici, una collaborazione tra Sulle via della birra, CPK Lecce, Manifatture Knos e BAFF Beer. Una degustazione errante in bicicletta per raccontare la millenaria storia della birra attraverso alcuni particolari luoghi nei dintorni di Lecce. Il territorio offrirà spunti storici inaspettati con i suoi scorci di paesaggio, con i suoi spazi naturali, con i suoi dettagli nascosti. La birra artigianale come sempre diventa il legame che favorisce la narrazione, il confronto, l’inaspettato. Un percorso di circa 35 Km che permetterà di scoprire il territorio compreso tra la Chiesa di Santa Maria D’Aurio e la Masseria Rauccio. Il percorso sarà suddiviso in varie tappe con visita guidata in diversi luoghi. Nel tour sono incluse: colazione, 2 degustazioni condotte da un Beer Taster, light lunch.

Venerdì 10 dicembre alle 18 (ingresso gratuito con “super” green pass obbligatorio), il quarto appuntamento di “Now’s the time – Guida intergalattica per ecologisti” ospita l’incontro, moderato da Alessandro Bonetti (Kritica Economica), con Massimo Amato, docente di Storia del pensiero economico all’Università Bocconi di Milano, che ragionerà su il legame fra tempo e denaro, l’incertezza e su come la affrontiamo. Da molti anni il lavoro di Amato si concentra, infatti, sull’interpretazione della moneta come istituzione e sulla messa in luce delle condizioni per la sua sempre più urgente riforma. Oltre a vari articoli pubblicati su riviste internazionali, ha scritto diversi libri, molti dei quali tradotti in inglese e in francese. In stretto legame con la sua attività di studio si sviluppa da tempo anche il suo lavoro sul campo, volto a preparare le condizioni per una effettiva riforma dei sistemi monetari, sia globali sia locali. A seguire il concerto del Salentrio con un vasto repertorio che spazia dagli stornelli di diverse regioni del sud Italia, ai canti alla stisa, dalla pizzica alle suonate di barberia, dai brani di loro composizione ai valzer francesi e brasiliani. Nel corso degli anni Massimilano De Marco, Luca Buccarella e Roberto Chiga, talentuosi protagonisti della scena popolare e world music italiana, hanno collaborato con diversi musicisti e band italiani (Uccio Aloisi, Raffaello Simeoni, Mario Incudine, Nando Cittarella, Ludovico Einaudi, Tony Esposito, Enza Pagliara, Anna Cinzia Villani, BandAdriatica) e internazionali (Buena Vista Social Club, Justin Adams, Kilkenny’s) e hanno calcato grandi palcoscenici nazionali ed internazionali.

Sabato 11 dicembre alle 18 (info, costi e prenotazioni 3277372824), il Teatro del Terzo Luogo, curato da Principio Attivo Teatro e Factory Compagnia Transadriatica, propone “Farfalle – Storia di una trasformazione. Primo Studio” di e con Otto Marco Mercante. È la prima di tre fiabe che hanno come tema principale la trasformazione e che usano la farfalla come metafora del mutamento. Le storie affrontano ognuna un cambiamento che è presente nella vita di ogni persona. “Storia del Primo…” affronta la crescita del bambino e della sua necessità di identificazione con il mondo circostante. “Il Gigante e la Farfallina” parla invece della trasformazione adolescenziale e del rapporto con i genitori durante questa fase della vita. “La Farfalla troppo bella” tratta del mutamento dall’età adulta a quella della vecchiaia e della caducità della bellezza.

Ideata, organizzata e coprodotta dall’Associazione Sud Est – Manifatture Knos in collaborazione con Cinema del Reale/Big Sur, CoolClub, Principio Attivo Teatro, Factory Compagnia Transadriatica, CPK Ciclofficina Knos, Alternata/Bar Carroponte, Krill e Kritica Economica con il contributo di Regione Puglia, Teatro Pubblico Pugliese e Apulia Film Commission e il Patrocinio della Provincia di Lecce in partnership con Loxos Concept, MA/IN Festival, OltreMercato Salento, Lobello Records, Università del Salento, Rethinking Economics Italia, Università Bocconi di Milano, IrpiMedia, Organized crime and corruption reporting Project, Manu Manu Riforesta, Sud Est Climbing, Beltango, Accademia di scherma Lecce, CirKnos, Diffondiamo idee di valore, Conversazioni sul futuro, LUA.

Le Manifatture Knos in via Vecchia Frigole a Lecce sono un esperimento culturale e sociale in continuo divenire, nate 15 anni fa dal progetto di riqualificazione di una vecchia scuola di formazione per operai metalmeccanici abbandonata. Il coinvolgimento spontaneo di cittadini, artisti e professionisti, che si sono presi cura di restituire alla città un bene comune, ha dato vita a un centro internazionale di ricerca, formazione e produzione culturale basato sull’autonomia artistica e organizzativa. Lo spazio nel quale sono nate le Manifatture Knos è di proprietà della Provincia di Lecce che lo ha affidato all’associazione culturale Sud Est nel dicembre 2006, sulla base di un progetto culturale condiviso. L’associazione ha guidato il processo di ristrutturazione e di nascita del centro, attivando un progetto urbano che ha visto un largo coinvolgimento della cittadinanza. Molti dei partecipanti a questo percorso hanno ideato e promosso progetti culturali innovativi che li hanno condotti a dare vita a realtà associative che, insieme ad altre già esistenti, portano avanti attività continuative.