La “Mietitura del grano” il 9 luglio torna a Grottaglie

35

GROTTAGLIE – Dopo il grande successo dell’’anno scorso, ritorna a Grottaglie la “Mietitura del grano”, la grande festa del progetto “Azioni di Menti” per far ritornare indietro nei secoli bambini e ragazzi, quando la mietitura era il momento gioioso in cui gli agricoltori ricevano il premio di un anno di duro lavoro nei campi.

La “Mietitura del Grano” si terrà, con ingresso libero e gratuito (info. 3892486252). a partire dalle ore 18.00 di martedì 9 luglio, in contrada Monte della Foggia, a Grottaglie, in due location attigue: l’azienda Agricola “Roberto Guarini” e il maneggio sede dell’associazione “Il Ghibli”, da sempre attiva in attività di rilevanza sociale. Media partner è info.oraquadra.

Dopo i saluti istituzionali di Ciro D’Alò, Sindaco di Grottaglie, e di Luca Lazzaro, Presidente Gal Magna Grecia, moderati da Giuseppina Nigro degli Areté ci saranno gli interventi di Maria Teresa Marangi, la project manager di “Azioni di Menti”, e di Roberto Guarini, titolare dell’omonima azienda agricola.

La manifestazione inizierà nell’azienda agricola “Roberto Guarini” con una dimostrazione di mietitura all’antica con falce, mentre nei campi limitrofi ci sarà la mietitura con la mietitrebbia in azione e la formazione delle rotoballe.

Nel mentre risuoneranno nell’aria la musica e i canti popolari che accompagneranno i balli tradizionali dei contadini meridionali, su tutti la pizzica salentina, una performance curata degli Aretè.

L’evento si sposterà a pochi metri nel maneggio della Asd Ghibli, dove saranno allestiti anche quest’anno gli stand per la degustazione enogastronomica di prodotti del territorio, con olio, prodotti da forno e vino delle aziende partner di “Azioni di Menti”.

Ci sarà anche un laboratorio con un maestro ceramista all’opera al tornio, nonché una esibizione di pizza acrobatica, e tanti laboratori culinari dedicati alla trasformazione del grano, vero protagonista della manifestazione, in quel cibo che rappresentava l’elemento principale della dieta dei contadini.

Come tutte le attività del progetto “Azioni di Menti” anche questa è fortemente legata al territorio e alle sue tradizioni: uno dei laboratori vedrà all’opera la grottagliese DOC Aurelia Arces, più famosa come “Zia Lella”, una vera artista nell’arte di creare magicamente le orecchiette da acqua e semola!

«La “Mietitura del Grano” è un’azione del progetto “Azioni di Menti” – ha spiegato Maria Teresa Marangi, progettista e project manager del progetto – che intende promuovere il turismo rurale e valorizzare le risorse agricole locali, in modo che il “loro valore aggiunto” possa rimanere sul territorio; il progetto, sostenuto dal Gal “Magna Grecia”, vede all’opera una Ats (Associazione Temporanea di Scopo) che comprende imprese ed Enti del Terzo Settore, avvalendosi della collaborazione dell’Associazione “Amici della fo’cra”.

Tra queste l’Azienda Agricola “Roberto Guarini” che coltiva grano e legumi con disciplinari agronomici biologici, ovvero senza sostanze chimiche, diserbanti e pesticidi, proprio come si faceva secoli addietro; l’azienda commercializza le sue farine e legumi da agricoltura biologica, nonché friselle e paste prodotte da terzi con i suoi grani».