Mario Perrotta a Galatone per il progetto Daimon

5

mario perrotta - emigranti esprèss

GALATONE (LE) – Prosegue Daimon, rassegna itinerante promossa dalla Cooperativa Ventinovenove, con la direzione artistica di Mary Negro e Gabriele Polimeno, in collaborazione con le amministrazioni comunali ospiti e altri partner pubblici e privati. Martedì 24 agosto (ore 21 – ingresso 10 euro – prenotazioni www.citygram.it/galatone/eventi) nell’Atrio del Palazzo Marchesale di Galatone appuntameno con Emigranti Esprèss di Mario Perrotta. In questo reading l’attore e regista, tre volte Premio Ubu, ripercorre i suoi viaggi sul treno degli emigranti che negli anni ’80 tutti i giorni partiva da Lecce verso le “Americhe” del nord Europa, fino a Stoccarda. Emigranti Esprèss nasce come progetto radiofonico per RadioDue e ne conserva lo stesso filo narrativo. Nel 1980 Mario Ferretto aveva 10 anni e da solo, una volta al mese, partendo da Lecce, a Milano ci andava in treno, per vedere un po’ più spesso suo padre, che lavorava a Bergamo. In ogni viaggio veniva puntualmente affidato da sua madre a una famiglia di emigranti. Lecce, Brindisi, Bari, Pescara, Ancona, Rimini, Bologna, Parma, Milano: le fermate del tren sono come il ritratto di un’Italia sopravvissuta a un’epopea di umani affanni. Cambiano il colore della pelle, i nomi, l’epoca, i mezzi usati e le condizioni di partenza e di arrivo, ma si ripete ancora oggi quel drammatico movimento migratorio che accomuna popoli di diverse sponde geografiche. “Emigranti Esprèss” è il racconto di quei viaggi sul treno degli emigranti: non solo la rievocazione di storie italiane strappate alla dimenticanza, ma pagine che vanno oltre il resoconto e la reminiscenza, piantando le radici nel corpo narrante e nell’anima dell’autore.

Daimon proseguirà con Voce con Maria Mazzotta, Antonino De Luca, Silvio Gioia e le incursioni teatrali di Ventinovenove (29 agosto alle 21 nel Palazzo Baronale a Caprarica di Lecce) e U Parrinu di e con Christian Di Domenico (15 settembre a Galatone). La rassegna è organizzata dalla Cooperativa Ventinovenove con la direzione artistica di Mary Negro e Gabriele Polimeno, in collaborazione con le amministrazioni comunali di Cursi, Cutrofiano, Galatone, Caprarica di Lecce con il patrocinio di LegaCoop Puglia, Distretto produttivo Puglia Creativa e l’Università del Salento e con il sostegno della Regione Puglia nel Programma Straordinario 2020 in materia di Cultura e Spettacolo e, tramite il Teatro Pubblico Pugliese, nella programmazione Custodiamo la cultura in Puglia.