“Nina la guerriera del tridente” di Katia Luzio: la presentazione a Galatina

5

Domani presso la libreria “Il Cantastorie”  si svolgerà la presentazione del romanzo fantasy, edito da Edizioni Esperidi. Introduce la serata Manuela Patera libraia, sarà presente l’editore Claudio Martino. A seguire, il laboratorio ludico “Fai rinascere il tuo ulivo”

GALATINA (LE) – Domani, sabato 14 Maggio 2022, alle ore 18.00, presso la libreria “Il Cantastorie” (Via G. Pascoli 44) a Galatina , si svolgerà la presentazione del romanzo fantasy “Nina la guerriera del tridente”, di Katia Luzio, edito da Edizioni Esperidi. Introduce la serata Manuela Patera libraia, sarà presente l’editore Claudio Martino. A seguire, il laboratorio ludico “Fai rinascere il tuo ulivo”. Ingresso libero con green pass. Info: 0836 210371.

Il libro: Nina è una ragazzina che vive nel cuore del Salento; trascorre la sua infanzia tra gli alberi d’ulivo che ama visceralmente come fossero membri della sua famiglia. Non immagina che una minaccia mortale stia per abbattersi sui suoi adorati giganti, sconvolgendo il suo mondo perfetto: l’attacco silenzioso del batterio xylella, l’essiccamento degli ulivi, l’eradicazione di milioni di esemplari. Il dolore diventa ingestibile, il senso di impotenza insopportabile. Poi, in una luminosa mattina d’estate, la scoperta: la magica porta per il regno incantato di Messapia. La regina Salentia, l’ha scelta per una missione importante: sconfiggere Xyra, l’orribile strega responsabile della morte degli ulivi nel mondo reale e delle madri Ulivanti nel parallelo regno incantato. Dotata di un magico diadema che le conferisce incredibili poteri, Nina accetta di affrontare il nemico. Insieme a lei, bizzarri compagni di avventura si uniranno in una furiosa e cruenta battaglia che porterà nuove amicizie e sensazionali scoperte. (Immagine di copertina: Katia Luzio)

L’autrice: Katia Luzio (Serrano 1975), archeologa, ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Topografia dell’Italia Antica nel 2011. Ha partecipato a numerose campagne di scavo archeologico, in particolare nel Salento, che hanno alimentato la curiosità verso la ricostruzione delle vicende del passato. Ama l’arte, in particolare il disegno e la pittura e ama la storia dei luoghi, le tradizioni, il folklore. Da sempre appassionata di mondi magici e fantastici, è cresciuta inseguendo il sogno, mai sopito, di lavorare nel cinema d’animazione. Ha partecipato ad una masterclass e ad incontri di studio con alcuni dei più grandi animatori Disney-Pixar, Dreamworks e altri, maturando il desiderio di approfondire lo studio dell’intero processo di creazione di un film animato, a partire dallo storytelling, l’arte di raccontare storie.

Ingresso libero con green pass. Info: 0836 210371.