Labriola su potenziamento Vigili del Fuoco

64

“Serve azione più incisiva”

On. Vincenza LabriolaBARI – “La necessità di potenziare senza ulteriori perdite di tempo l’azione dei Vigili del fuoco su tutto il territorio nazionale, attraverso il rafforzamento dell’organico, mi ha spinto a presentare l’ennesimo atto parlamentare al ministero dell’Interno, la cui risposta risulta solo parzialmente soddisfacente”, lo dichiara l’onorevole Vincenza Labriola, capogruppo per il Gruppo Misto in commissione Lavoro alla Camera dei Deputati.

L’attenzione rivolta dal ministero dell’Interno al corpo dei Vigili del fuoco è purtroppo ancora insufficiente, considerando per di più il ruolo determinante di questi operatori nell’ambito sociale, anche alla luce delle emergenze di sicurezza internazionale – afferma Labriola –. L’interrogazione presentata, nasce da un’analisi approfondita effettuata con i Vigili, con l’obiettivo di spingere l’Esecutivo ad agire secondo buon senso. Insieme al potenziamento dell’organico, da effettuarsi attingendo dalle graduatorie degli idonei, così come espresso in un mio ordine del giorno alla legge stabilità 2016 e in un mio ordine del giorno al decreto mille proroghe dello scorso febbraio, entrambi accolti dal Governo, è necessario ammodernare i mezzi di soccorso, spesso superati, per consentire ai Vigili di operare in totale sicurezza. Il ripristino della funzionalità del Corpo sia visto come priorità da parte del Ministero. L’auspicio è che il Viminale decida di portare ad esaurimento le graduatorie prima di indire un nuovo bando di concorso, dimostrando rispetto e solidarietà a tutti quei ragazzi che servono con orgoglio il nostro Paese”.