Labriola su ferimento Taranto

64

“E’ emergenza sicurezza, intervenga il ministro senza aspettare il morto”

On. Vincenza LabriolaTARANTO – “Nell’esprimere vicinanza e nell’augurare una piena e rapida guarigione alla giovane rimasta ferita sul balcone della propria abitazione nel corso di una sparatoria a Taranto vecchia, chiedo al ministro Minniti di prendere in mano con fermezza una situazione colpevolmente sottovalutata dalle istituzioni, locali e nazionali. Il capoluogo ionico è sempre più un pericoloso far west, dove un cittadino rischia di morire affacciandosi al balcone o andando a fare la spesa. La criminalità e il malaffare hanno preso il sopravvento sulla legalità, mentre lo Stato poco fa per fermare una situazione di vero e palese pericolo. Le risposte romane sono decisamente inappropriate. Così è accaduto la scorsa settimana, in occasione di una mia interrogazione sul tema al Governo. Il ministero sembra non vedere la drammaticità dei fatti, così come è rimasto inascoltato l’allarme lanciato lo scorso anno dal presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi, che parlò dei crescenti interessi della mafia calabrese nel tarantino”, così l’onorevole Vincenza Labriola di Forza Italia.