La Puglia punta sul digitale

54

puglia-digitale-2.0REGIONE – La Puglia ha deciso di puntare sempre di più sul digitale, in maniera tale che, la regione stessa, possa essere vista come maggiormente tecnologica rispetto al passato, obiettivo che sembra avere una grandissima importanza per il presente ed il futuro. Oggigiorno il web è fondamentale per qualsiasi azienda in quanto permette di varcare i confini regionali e nazionali piuttosto velocemente.

Di esempi eccellenti ne troviamo in diversi campi dell’industria anche se dobbiamo ammettere che al momento le PMI (piccole e medie imprese) svolgono un ruolo piuttosto marginale in tal senso lasciando gran parte del mercato alle multinazionali. Pensiamo ai siti che hanno puntato in maniera piuttosto forte sull’e-commerce per vendere i propri prodotti o addirittura offrono un servizio di intermediazione che mette in contatto venditore e acquirente.

E poi ci sono quelle società che hanno fatto dell’intrattenimento online la loro ragione d’essere: da film in streaming visibili con un abbonamento di pochi euro al mese fino ad arrivare ai siti di giochi online – con licenza AAMS – che propongono una serie di promozioni davvero molto interessanti per gli utenti.

La Puglia ed il suo aspetto digitale

Ma ritorniamo alla nostra Puglia. Da diversi anni a questa parte la nostra regione ha deciso di evolversi sotto il punto di vista della tecnologia. Questo per potersi distinguere, in maniera positiva, all’interno di un’Italia non di certo eccepibile sotto questo aspetto. Già nel 2009 si era parlato di creare una fitta rete che unisse, in maniera perfetta, le varie tipologie di aziende e fare in modo che, le suddette, fossero in grado di operare in maniera puntuale sul web.

Il progetto, che si è arenato nel corso degli anni, è stato ripreso ad inizio del 2016, con la creazione di un Distretto Digitale il cui scopo risulta essere abbastanza preciso e semplice, ovvero fare in modo che, le imprese IT, possano comunicare facilmente con istituzioni di ogni genere in maniera rapida e veloce.

La ricerca degli specialisti

Ovviamente, essendo il web una risorsa dalle tantissime possibilità, è necessario avere delle professionalità di alto profilo per permettere che il progetto vada in porto. Il Piano di Sviluppo del prossimo triennio, ovvero 2016-2019, punta proprio su questo particolare aspetto, ovvero la ricerca di personale altamente qualificato che sia in grado di far funzionare maggiormente la rete che verrà creata tra le varie nuove imprese IT che operano sul web.

La costruzione di una rete digitale risulta essere uno degli obiettivi principali che i rappresentanti della Regione Puglia vogliono raggiungere entro la fine dell’anno, rendendo internet maggiormente utile e soprattutto in grado di offrire il massimo obiettivo da parte delle suddette aziende. Si tratta quindi di un procedimento che potrebbe richiedere ancora diverso tempo, finché le figure operative non verranno implementate ma il solo fatto che la Puglia stia puntando alla digitalizzazione del lato economico del suo territorio rappresenta un grosso passo in avanti per il paese stesso.

I servizi digitali in Puglia

La digitalizzazione dei servizi risulterà essere un procedimento in grado di cambiare radicalmente la storia della regione e potrebbe rendere anche dal punto di vista dell’efficienza. Bisogna infatti sottolineare che, questo procedimento, vedrà protagonisti sia servizi che beni, i quali saranno sottoposti ad un controllo continuativo che punta a rendere digitale la loro erogazione.

Non è ancora ben chiara quale sarà la struttura finale della rete digitale che vedrà collegate le diverse imprese che si trovano sul territorio pugliese, anche se pare che tale scelta sarà in grado di rendere migliore la situazione economica della regione. Il Distretto Digitale sta quindi cercando di accelerare i tempi per effettuare tale cambiamento e probabilmente già nel corso del 2017 sarà possibile poter notare i primi cambiamenti.