Italia City Branding, il comune di Barletta fra i vincitori del bando nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri

7

comune di Barletta Andria Trani logo

Italia City Branding 2020, il comune di Barletta fra i vincitori del bando nazionale della Presidenza del Consiglio, col brand “Città della Disfida”

BARLETTA – Il comune di Barletta è fra i vincitori del bando “Italia City Branding 2020”, promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con la collaborazione di Investitalia.

Su 60 candidature pervenute e 20 città pilota da selezionare con le quali sarà elaborato e attuato un piano di investimenti, Barletta si è piazzata al 9° posto della graduatoria nazionale.

A comunicarlo stamani è stato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Mario Turco, in video conferenza, congratulandosi per il risultato ottenuto.

L’Avviso finanzia la progettazione definitiva ed esecutiva di investimenti pubblici realizzabili in tempi rapidi per accrescere l’attrattività dei territori rispetto dal punto di vista degli investimenti, valorizzandone gli aspetti identitari legati al tessuto produttivo, culturale e sociale.

Per questo il comune di Barletta ha candidato la valorizzazione del brand “Barletta, città della Disfida”, valorizzando il patrimonio pubblico materiale e immateriale posseduto per sviluppare dal punto di vista economico e occupazionale l’area territoriale in un’ottica di sistema e sostenibilità intervenendo anche sulla mobilità urbana e sulle connessioni extraurbane.

Nel concreto la proposta mira a finanziare un progetto per il restauro e la riqualificazione del palazzo Beaumont Bonelli da destinare ad “Esposizione permanente della Disfida”, considerando che lo stesso immobile è già oggetto di un finanziamento del Ministero per i Beni Culturali, di 1 milione di euro, finalizzato al consolidamento statico e che si dispone di un progetto preliminare per un intervento di recupero e valorizzazione per fini museali dello stesso, risalente al 2000.

Questo sarà il perno attorno al quale si dispiegherà in chiave di sostenibilità tutta una rete di interventi finalizzati a migliorare, riqualificare e rendere attrattiva la città e il territorio richiamando investimenti e favorendo nuova occupazione e ripresa economica.

Il sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, e l’assessore al Turismo Oronzo Cilli, hanno ringraziato il sottosegretario Turco per la celerità con cui la graduatoria è stata redatta, essendo stato chiuso il bando alla fine del mese di novembre scorso e per l’attenzione dedicata al progetto candidato.

Siamo lieti che la proposta presentata abbia colto nel segno dimostrando di avere centrato gli obiettivi dell’Avviso della Presidenza del Consiglio dei Ministri – hanno detto il primo cittadino e l’assessore Cilli – perché questo ci consentirà di aggiungere un altro importante tassello nel recupero e nella riqualificazione di un patrimonio materiale e immateriale della nostra città, che la identifica e ci rende noti in tutto il mondo e che, grazie a questo progetto, diventerà moltiplicatore di investimenti”.

Infine i ringraziamenti, sentiti e dovuti, a coloro che si sono impegnati per questo risultato: gli uffici Europa e Cultura del Comune di Barletta e il senatore Ruggiero Quarto per l’impegno e l’attenzione profusi in favore del territorio.