Il Movimento “Autonomi e Partite Iva” scende in campo a Taranto

8

giovanni calò coordinatore taranto autonomi e partite iva

Candidato Sindaco del terzo polo centrista sarà il presidente nazionale Sen. Eugenio Filograna

TARANTO – Il Movimento “Autonomi e Partite Iva” (Api) lancia la sfida per costruire a Taranto una coalizione centrista che, alle prossime elezioni comunali, si presenterà con un proprio candidato Sindaco.

Giovanni Calò, commissario cittadino di Taranto del Movimento, ha annunciato che: “la nostra lista “Autonomi e Partite Iva” è quasi completa, come quelle di altri movimenti civici tarantini che alle prossime elezioni correranno insieme a noi costituendo una nuova coalizione“.

Giovanni Calò ha infatti spiegato che: “vogliamo dare una valida alternativa a tutti i tarantini, e sono tanti, che non si riconoscono nei due schieramenti in campo, centrodestra e centrosinistra, e nei loro candidati sindaco“.

Questa coalizione rappresenterà nel Consiglio comunale soprattutto, ma non solo, le esigenze e le aspettative di quel ceto medio che negli ultimi anni è impoverito, come gli imprenditori, gli autonomi e le partite Iva, ma anche gli insegnanti e gli impiegati, costretti a subire una assurda pressione fiscale, ora aggravata dagli aumenti del carburante e delle bollette che si ripercuoteranno sui prezzi di tutti i beni di consumo.

Candidato Sindaco a Taranto sarà il presidente nazionale del Movimento “Autonomi e Partite Iva”, il Sen. Eugenio Filograna, che ha accettato l’invito a scendere in campo rivoltogli dai referenti territoriali, il commissario regionale Cristina Surico e il commissario provinciale Andrea Tieso, per far diventare Taranto un autentico “laboratorio” politico.

Regista dell’operazione è il commissario nazionale, il martinese Antonio Pepe, che ha annunciato che “Autonomi e Partite Iva” ha avviato contatti anche negli altri Comuni jonici in cui si voterà in primavera, tra questi sicuramente Martina Franca, per individuare un progetto nuovo di città: se il confronto non porterà risultati concreti, il Movimento è pronto a presentare alle elezioni una propria lista anche in queste realtà.