Il il gotha dell’Epatologia italiana al Policlinico di Foggia

34

foggia

I dettagli

FOGGIA – Il POLICLINICO di Foggia, una Struttura sempre più all’avanguardia tecnologica ospita i più grandi esperti italiani di malattie del fegato per confrontarsi sulle terapie innovative in ambito epatologico.

Dati epidemiologici indicano un aumento allarmante nei prossimi anni dei pazienti affetti da malattia epatica, a causa dell’inarrestabile incremento della così detta steatosi epatica (NAFLD) più nota come fegato grasso: una malattia silente che affligge l’80% dei pazienti obesi o diabetici ed il 30% della popolazione normale.

La ricerca mondiale ha lanciato una vera e propria sfida con lo scopo di identificare i meccanismi che causano la progressione della malattia verso la forma più aggressiva chiamata NASH.

Il Policlinico di Foggia, attento ai nuovi bisogni sanitari, ha inaugurato il 1 gennaio 2019, l’Unità di Epatologia.

La direzione è stata affidata al prof Gaetano Serviddio, già responsabile del Centro C.U.R.E. (Centro Universitario per la Ricerca e la cura delle malattie Epatiche) che ha disegnato con la Regione Puglia una serie di strumenti diagnostici erogabili in molti centri della Regione completamente gratuiti.

Un impegno lodevole e notevole, unico in Italia, accolto con molto favore visti i primi risultati dalla popolazione pugliese.

Il centro CURE è da subito diventato un Hub per il Sud Italia nella diagnosi e terapia delle malattie del fegato grazie al suo Liver Team che comprende molteplici professionalità.

E’ di questi giorni la notizia che fa molto ben sperare sul quello che sarà il futuro del POLICLINICO foggia, in quanto il centro CURE è stato selezionato tra pochissimi centri italiani per sperimentare una nuova ed innovativa molecola nella cura della NASH.

Per diventare professionisti è necessario studiare, per diventare esperti é necessario confrontarsi ed è per questa ragione che i migliori clinici e scienziati si incontreranno il 20 ed il

21 Settembre presso il Centro Congressi della CCIAA di Foggia.