Il dj set di Gabriele Poso a El Barrio Verde di Alezio

5

gabriele poso djset

ALEZIO (LE) – Giovedì 30 dicembre a far girare i dischi a El Barrio Verde di Alezio il polistrumentista e virtuoso delle percussioni Gabriele Poso!

Dalle 22:00 il suo dj set accompagnerà il pubblico in un’esperienza musicale a 360 gradi, in un viaggio ancestrale alla scoperta dell’eredità culturale delle percussioni e del ritmo, presentando i brani del suo ultimo lavoro “Tamburo Infinito”, pubblicato lo scorso ottobre dall’etichetta neworkese Wonderwheel Recordings.

Start ore 22:00

Si accede solo con prenotazione obbligatoria al +39 389 1835888

INGRESSO GRATUITO ESCLUSIVAMENTE CON SUPER GREEN PASS.

Con infiniti pattern afro-latini tra percussioni e batteria intrecciati in dieci tracce da dance floor tropicale, il polistrumentista italiano, maestro percussionista, Gabriele Poso ha pubblicato lo scorso ottobre il suo settimo LP, Tamburo Infinito, tramite l’etichetta discografica di New York Wonderwheel Recordings.

Gabriele Poso è un artista con una forte visione spirituale e musicale. Virtuoso delle percussioni, polistrumentista e direttore della Yoruba Soul Orchestra per il dj e produttore vincitore di un Grammy Award, Osunlade, Gabriele è nato in Sardegna, ma l’incessante passione per la musica lo ha portato ad espandere i propri orizzonti musicali: da Roma a Porto Rico, da Cuba a Berlino. Dal 1998 al 2001 si immerge nello studio delle percussioni afro-cubane, prima alla scuola Timba di Roma, sotto la guida di uno tra i maggiori rappresentanti della cultura afrocubana in Italia, Roberto ‘Mamey’ Evengelista. In seguito, nel 2001, si trasferisce a San Juan, in Porto Rico, per frequentare la Universidad Interamericana de Puerto Rico e, successivamente, l’Escuela National de Arte a L’Avana, a Cuba. Dal 2008, data di pubblicazione del primo album da solista “From The Genuine World” per Yoruba Records, Poso inizia ad esibirsi in tutta Europa. Il secondo album “Roots of Soul”, uscito per la label tedesca INFRACom!, ha vinto molti premi, tra cui Miglior produzione jazz indipendente del 2012. Nello stesso anno, Poso pubblica su BBE Records la compilation “The Languages of Tambores”, una raccolta dall’archivio personale di Gabriele alla scoperta dell’eredità culturale delle percussioni e del ritmo, di cui ha sapientemente curato la selezione. Evocativa e ancestrale, questa collezione copre un vasto arco temporale tra generi e continenti diversi, uniti insieme dall’antica e viscerale connessione con il linguaggio magico dei tamburi. Gabriele Poso, continua a conquistare il pubblico con le sue performance in tutto il mondo. Tra i suoi sostenitori più illustri, Gilles Peterson che ne ha inserito alcune tracce nel suo The International Worldwide Show e altri show internazionali. L’ultimo full lenght, “Awakening”, in uscita il 30 marzo 2018 per BBE Records, arriva dopo la nascita del primo figlio e segna una svolta dal punto di vista personale e artistico, con maggiori libertà espressiva e maturità compositiva.

Reduce dalla pubblicazione di Batik, il suo ultimo disco che fa confluire su disco l’esperienza live dei suoi concerti intorno al mondo, continua a conquistare il pubblico con le sue performance appassionate. Tra i suoi sostenitori più illustri, Gilles Peterson ne ha inserito alcune tracce nel suo The International Worldwide Show e altri show internazionali.

https://www.facebook.com/elbarrioverde7

Nel 2016 Giulio Dimo e Davide Ventura hanno dato vita a El Barrio Verde, un ambiente dinamico, giovane e creativo dove si alternano rassegne culturali e festival musicali che negli anni hanno visto avvicendarsi ospiti come Erri De Luca e Catena Fiorello e artisti d’eccezione come James Senese, Martha High & The Soul CookersBoosta, Max Casacci, Steff Burns, Erica Mou, Go Dugong, Bunna, Bowland, Mokadelic, Davide Shorty, Nicodemus, Underspreche, Popoulous, Mylius Johnson, Cesare Dell’Anna, Gabriele Poso, Mino De Santis, Carolina Bubbico, senza considerare poi i migliori musicisti della scena locale che compongono la ricca programmazione musicale del Barrio Verde.

Ormai una tradizione anche i format creati dalla direzione artistica come All’Opera, la rassegna lirica invernale, Amici del Barrio, format in cui musica, arte e artigianato si fondono per garantire un’esperienza culturale a 360° e Italians Do It Better, che riunisce in un unico evento la qualità di artisti e musicisti locali al servizio delle più grandi canzoni della storia della musica italiana.

El Barrio Verde trae la sua ispirazione dalla natura che lo circonda, il suo ambiente caldo e rilassante è reso ancora più invitante dalle proposte di food e drink da gustare durante gli eventi che compongono un menu appena rivisitato, con particolari cocktail pensati ad hoc dai propri barman e accostamenti salati che spaziano dal pasticciottino ripieno ai montaditos, dai panini farciti con prodotti di qualità spesso a Km0 ai piatti freddi e la stuzzicheria.