Grotte di Castellana Volley, sconfitta interna contro Castelvetrano

67

brio lingerie castellana grotte - castelvetrano

Ecco com’è andato il match

GROTTE DI CASTELLANA (BA) – Battuta d’arresto della Brio Lingerie Castellana Grotte nella gara interna contro la Primeluci Geolive Castelvetrano per 1-3 (20-25, 23-25, 25-18, 24-26) nella prima giornata di ritorno del campionato nazionale di pallavolo femminile di serie B2, girone I.

Svanita la possibilità di sorpassare una diretta concorrente (il Castelvetrano precedeva di un solo punto la Brio Lingerie) in una gara iniziata male (0-2), riaperta con un grande scatto di orgoglio, ma persa nel finale dopo aver sprecato due set ball sul 24-22.
Le due squadre si presentano al completo per questa gara fondamentale. Mister Calcaterra schiera Valente opposta a Mercanti, Amatori e Texeira Macedo al centro, Vullo e Patti laterali, Luraghi libero.
Coach Ciliberti risponde con Carlozzi opposta a Dakaj, Kabunda e Di Candia centrali, Romani e Battaglini schiacciatrici, Valecce e Renna ad alternarsi nel ruolo di libero. Entrata Cavallieri, non entrate Moschettini, le sorelle Alessandra e Stefania Recchia, Costantini e Rodio.

Subito aggressivo ed attento, Castelvetrano mette in seria difficoltà la Brio Lingerie che appare disattenta, inconsistente, fallosa. Chiuso il primo set per 20 a 25, bisogna attendere il 12-19 del secondo set per assistere finalmente ad una reazione delle padrone di casa che riescono a portarsi fino al 23-24, ma è la giocatrice di punta della squadra siciliana, Nadia Vullo, a siglare il 23-25. Della Vullo il suo tecnico a fine gara, senza scoprire nulla di nuovo, dirà: “Vullo è una che sa di pallavolo, insostituibile, di altissimo livello”.
All’inizio del terzo set capitan Carlozzi (22 punti totali) suona la carica, prende per mano le compagne che cominciano a giocare come sanno. Finalmente si assiste ad una gara combattuta, non bellissima, ma vibrante, giocata alla pari. Migliorata la ricezione, le centrali vanno a segno (10 e 12 i punti di Di Candia e Kabunda nella gara), su buoni livelli Romani (12 punti), qualche difficoltà per Battaglini (8 punti in totale).
Nel finale, la Brio Lingerie si scrolla di dosso tutti i timori e mette all’angolo l’avversario, chiudendo 25-18.
Riaperta la gara, si parte con il quarto set. La partita scorre ancora nell’equilibrio, fino al concitato finale. Sul 17 pari la squadra di Ciliberti trova lo spunto per portarsi sul 22-18, poi lascia riavvicinare le avversarie (22-21), raggiunge il 24-22 con Carlozzi e Kabunda, ma qui si spegne. Quattro errori di seguito e set e partita regalata alle siciliane che giustamente esultano per il 24-26 finale.

Capitan Carlozzi a fine gara: “Abbiamo sbagliato l’approccio, ma poi ci siamo riprese. Questo dimostra che questa squadra, quando vuole, riesce a superare le difficoltà. Le avversarie sono state più ordinate e pazienti. Abbiamo commesso molti errori che in allenamento non facciamo, ma non dobbiamo arrenderci“.
Calcaterra, tecnico siciliano: “Nonostante le grandi difficoltà di questa trasferta, le ragazze sono state brave nei primi due set, anche se Castellana ci ha dato una mano in alcuni fondamentali. Poi la partita si è equilibrata e ci hanno messo in difficoltà. Auguro a Castellana tanta fortuna perché è una società seria“.
Ciliberti, tecnico Brio Lingerie: “Abbiamo fatto un passo indietro rispetto alle ultime gare e ci siamo suicidati nel finale. Soffriamo quando giochiamo le partite con squadre alla pari, mentre con le più forti giochiamo più tranquilli. Stiamo lavorando sui nostri limiti, ma dovremo lottare fino alla fine“.