Giovane startup, nasce nel Salento la “Costa della Poesia”

67

È una delle dieci scuole del progetto “N2Y4 Startupping” in partnership con l’Istituto Galilei-Costa di Lecce

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

LECCE – Fino a ieri sulle cartine geografiche non era prevista e le ricerche sul web con Google o altri motori risultavano vane e infruttuose, insomma fino a ieri non esisteva la “Costa della Poesia”. Mentre oggi c’è. Grazie alla creatività, all’impegno e all’imprenditorialità di 27 studentesse e studenti delle scuole medie di Melendugno e Borgagne, appartenenti all’Istituto Comprensivo “G. Mazzini”.

Per la scelta del nome da attribuire alla “nuova” area geografica, i ragazzi hanno preso ispirazione da una delle località più suggestive presenti sulla loro costa, ossia la Grotta della Poesia. Complessivamente l’area promossa comprende le località: Torre dell’Orso, San Foca, Sant’Andrea, Le Cesine, Roca, Roca Nuova, Torre Specchia, Melendugno, Borgagne ed i dolmen Place e Gurgulante.

Questa idea è il frutto della partecipazione della scuola salentina al progetto denominato “N2Y4 Startupping” (si legge Never Too Young For Startupping – mai troppo giovani per avviare una startup) in partnership ed in stretta collaborazione con gli studenti ed i docenti dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce, noto proprio per l’intensa attività svolta in tema di giovani startup e auto-imprenditorialità under 19. Il comprensivo di Melendugno e Borgagne è infatti una delle dieci scuole del territorio che in questo 2016/17 partecipano al progetto sperimentale ed esperienziale che prevede entro la fine dell’anno scolastico l’individuazione e l’avvio di una micro idea imprenditoriale ad opera di ragazzi sotto i 13 anni.

Naturalmente la nascente attività imprenditoriale non si limita all’invenzione del nome ma è una innovativa e accattivante azione di marketing, soprattutto on line, per promuovere il turismo, la storia e la cultura della costa. L’intenzione è quella di pubblicare e gestire un nuovo sito web che preveda, da un lato, la diffusione della scoperta e della conoscenza del territorio, con indicazione di strutture ricettive e ristoranti, e, dall’altro, informazioni dettagliate relative a tutta una serie di escursioni, visite, esperienze che i turisti potranno effettuare una volta giunti in loco.

Questi i nomi dei giovanissimi startupper: Massimo Barone, Martina Bassi, Enrico Bolognese, Pierluigi Buttazzo, Giorgia Calogiuri, Jin Caterina, Lorenzo De Giorgi, Luca Della Tommasa, Alessio De Robertis, Dennis De Santis, Alberto Dima, Claudia Dima, Omar Evangelio, Martino Lazari, Gloria Licci, Emanuele Linciano, Marco Macchia, Gennaro Martusciello, Marco Mazzitelli, Valentino Mele, William Modoni, Nicolò Montinaro, Jeremy Pascali, Alessandro Pizzuto, Alessandra Russo, Matilde Simone, Federica Trecca. Seguiti in questo laboratorio sperimentale dalle docenti Elisabetta Dell’Atti e Tommasa De Giorgi.

Sul fronte del “Galilei-Costa” vi è il giovane Michael Candido, che seguirà i ragazzi per quanto concerne la progettazione e lo sviluppo del sito web, e Daniele Manni, docente coordinatore del progetto.